cerca

cronaca

Palermo: imprenditore ferito, oggi vertice in Procura

Palermo, 3 dic. (Adnkronos) - Vertice in procura oggi alla Dda di Palermo per fare il punto sulle indagini sull'agguato a Giuseppe Benigno, l'imprenditore edile di Belmonte Mezzagno (Palermo) ferito ieri pomeriggio a colpi di arma da fuoco mentre era alla guida della sua Bmw. I Carabinieri del Reparto operativo, che conducono le indagini, incontreranno oggi i pm della Dda che coordinano l'inchiesta, Gaspare Spedale e Bruno Brucoli. Ieri sera Benigno è stato operato all'ospedale Civico di Palermo ma le sue condizioni non destano preoccupazione.

Gli inquirenti, come si apprende, stanno acquisendo le immagini delle telecamere di videosorveglianza sistemate nella zona dell'agguato. Fino alla tarda serata di ieri sono stati ascoltati in caserma parenti e conoscenti del ferito.

Benigno, 45 anni risulta incensurato ma nelle informativa dei carabinieri è apparso in passato. Il suo nome sarebbe legato a quello di Filippo Bisconti, capo mandamento di Belmonte Mezzagno e oggi pentito, a cui "qualche volta" spiegano gli investigatori avrebbe fatto da autista. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo mentre si trovava a bordo della sua Bmw in via Kennedy sarebbe stato affiancato dai killer a bordo di una moto che gli hanno esploso contro diversi colpi di pistola. Ferito al braccio e alla spalla, l'uomo sarebbe comunque riuscito a guidare sino al pronto soccorso dell'ospedale Civico di Palermo. Qui ai medici che lo hanno immediatamente soccorso ha raccontato di essere rimasto vittima di un agguato. Dopo averlo stabilizzato i sanitari lo hanno condotto in sala operatoria per un intervento. Il 45enne non sarebbe, comunque, in pericolo di vita.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro