cerca

sport

Lega B, completato Consiglio direttivo con Vigorito e Corrado

Milano, 12 set. (AdnKronos) - L'Assemblea di Lega B riunita oggi a Milano, alla presenza di tutte le società, dopo le comunicazioni del presidente, Mauro Balata, ha eletto i nuovi membri a completamento del consiglio direttivo. Insieme a Balata, al vicepresidente Marco Mezzaroma, ai consiglieri Massimiliano Santopadre, Daniele Sebastiani e Paolo Rossi, ci saranno Giuseppe Corrado e Oreste Vigorito. I due consiglieri indipendenti sono invece Mauro Pizzigati, noto e stimato avvocato nonché, tra le tante cose, docente universitario, e Carlo Grippo, ex atleta azzurro con un passato olimpionico come mezzofondista e manager di alcuni fra i più importanti brand operanti nel campo dell’abbigliamento e dell’abbigliamento sportivo.

“Volevo restituire pienezza poteri del Consiglio direttivo -ha detto il presidente Balata-. Un onore per me accogliere i nuovi consiglieri. Lavoreremo per raggiungere obiettivi, secondo i nostri principi. E’ in corso un progetto di stabilizzazione e internazionalizzazione della Lega attraverso le idee, quelle che fanno crescere davvero l’associazione. Ci sono tanti temi che avremo modo di sviluppare in seguito con i presidenti”.

“Questo è un Consiglio che nasce sotto l'insegna di una ritrovata unità -ha aggiunto Vigorito-. Ora con la mia presenza e l'elezione di Corrado, tutte le realtà della B, comprese le società neopromosse, sono ben rappresentate. Credo che si possa fare un ottimo lavoro insieme a Balata. Oggi tutte le tensioni sono state superate e speriamo di andare avanti fino alla scadenza naturale di questo Consiglio che è giugno 2020”.

“Vogliamo unità d’intenti e positività, quella che si è vista oggi in Assemblea -le parole di Corrado-. Una Lega è forte se ha un prodotto forte: quest’anno sembra di vedere uno dei migliori campionati di B degli ultimi anni. Quello che possiamo fare è aggiungere ulteriore valore”.

Il Consiglio direttivo si riunirà il 20 settembre per programmare le azioni future della Lega B e pianificare le priorità da mettere al centro delle politiche del futuro prossimo. Sempre al prossimo Consiglio direttivo sono stati rimandati alcuni punti all’Ordine del giorno di oggi quale il progetto VAR per la stagione sportiva 2019/2020.

Confermato all’unanimità dall’Assemblea il concorso “Miglior terreno di gioco” che premia la virtuosità delle società sportive nella gestione del manto erboso a tutela della salute dei calciatori e dello spettacolo e dell’immagine. Le due classifiche verranno stilate per i terreni naturali/misti e per quelli sintetici con un regolamento che prevede dei premi a fronte di eventuali penalità per i club che arriveranno negli ultimi posti di questa speciale graduatoria.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro