cerca

cronaca

Codice strada: Baldelli-Gelmini, stop multe ausiliari privati

Roma, 3 lug. (AdnKronos) - Forza Italia contro l'emendamento alla riforma del codice della strada presentato dal deputato Pd Davide Gariglio e appoggiato da M5S e Lega, che prevede la possibilità anche per gli ausiliari del traffico di società private di comminare multe per divieto di sosta in tutte le aree urbane e non solo nelle zone con strisce blu. Una disposizione, sottolinea l'azzurro Simone Baldelli, che aprirà "la stagione delle multe a catinelle", grazie ad "un esercito di multatori di professione", consentendo l'ingresso nel "business del recupero crediti" alle società di trasporto e parcheggio.

Di qui la richiesta alla maggioranza di rivedere l'appoggio a questo emendamento, anche considerando che le medesime forze politiche si erano dette favorevoli alla proposta di legge presentata dallo stesso Baldelli, che prevede, in conformità ad una sentenza della Corte di Cassazione, di restringere alle sole strisce blu la possibilità per gli ausiliari del traffico privato di infliggere multe.

"Si viene a gravare ulteriormente il cittadino di sanzioni, che in realtà sono nuove tasse, di cui non si sentiva il bisogno", lamenta Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera e consigliere comunale a Milano, "la città capitale delle multe".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro