cerca

Turismo: con Aarhus 2017 +19% pernottamenti in Danimarca centrale

Turismo: con Aarhus 2017 +19% pernottamenti in Danimarca centrale

Roma, 26 lug. (Labitalia) - Quando è stata nominata Capitale europea della cultura nel 2017, Aarhus e la regione della Danimarca centrale prevedevano che questo prestigioso riconoscimento li avrebbe portati al centro dell’attenzione internazionale. Ma i benefici legati all’evento e da tutti i punti di vista, culturale, sociale ed economico, hanno di gran lunga superato le aspettative iniziali. Il rapporto 'Benvenuti nel Futuro: l’impatto a breve termine di Aarhus 2017, Capitale europea della Cultura' ha evidenziato che Aarhus 2017 ha organizzato ben 442 spettacoli, riunendo migliaia di artisti, danesi e internazionali.

L’ambizioso programma culturale di Aarhus 2017 ha poi dato un grande slancio al turismo arrivando ad attirare milioni di visitatori in tutta la regione: i pernottamenti di una notte nella Danimarca centrale sono infatti aumentati del 19%, registrando un record di ben 11,2 milioni nel 2017. L’economia della regione ha segnato anch’essa un aumento del suo giro d’affari pari a 159 milioni di euro, che si aggiungono alla creazione di più di 2.000 nuovi posti di lavoro. Per Rebecca Matthews, presidente di Aarhus 2017, questi risultati dimostrano l’impatto economico dell’investimento in cultura a livello regionale.

“Tutto questo rappresenta un forte messaggio per il futuro. L’aspetto economico è sicuramente molto importante e noi siamo fieri dei risultati ottenuti, ma non solo; siamo infatti anche molto orgogliosi del modo in cui siamo riusciti a coinvolgere visitatori, locali insieme ai tanti artisti che hanno preso parte all’evento e che hanno visitato lo Jutland nel 2017”, afferma Rebecca. Aarhus2017 è iniziato 21 gennaio 2017, con tanti eventi spettacolari, attirando alla cerimonia di inaugurazione più di 76.000 persone e centinaia di migliaia di spettatori incollati alle televisioni in tutta la Danimarca. Eventi artistici e culturali si sono susseguiti con opere teatrali di primissimo livello e insieme ad esposizioni d’arte, oltre che spettacoli di ogni tipo, ambiziosi progetti di architettura, di sviluppo sostenibile, gastronomia, sport e molto altro ancora. Milioni di persone hanno assistito a questi eventi e gli abitanti di Aarhus sono fieri di aver vissuto in una città e in una regione con una straordinaria offerta culturale per tutto l’anno.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni