cerca

Ict: la cabina fototessera 4.0 diventa un'opera d'arte

Dedem e e Parasite 2.0 rivoluzionano il photo booth -giovedì l'anteprima a Roma

Roma, 15 mag. (Labitalia) - Una cabina per le fototessera 4.0, creata da giovani designers e in mostra come una vera opera d'arte. E' quella che si potrà ammirare giovedì 17, dalle 19,30, a Daforma Gallery (via dei Cappellari 38 a Roma), per celebrare il lancio di ImpressMe, la rivoluzionaria app che consentirà di stampare tutte le foto salvate su tablet e telefonini in qualsiasi cabina per fototessera, un modo per tornare a rendere fisico l’immateriale delle centinaia di foto che scattiamo con gli smartphone. L'iniziativa nasce da una collaborazione tra Dedem, azienda leader nella realizzazione e gestione delle cabine per fototessera, e Parasite 2.0, giovane e visionario studio di architetti (fondato nel 2010 a Milano da Stefano Colombo, Eugenio Cosentino e Luca Marullo) vincitori del premio Yap del Maxxi e di recente protagonisti della Biennale di Architettura del Cile.

Da questa sinergia nasce Monolithic Rituals, un progetto di trasfigurazione del tradizionale e ormai iconico photo booth in una nuova e rinnovata identità capace però allo stesso tempo di lasciar scorgere in maniera surreale le sue forme originali. La 'macchinetta per le foto' ideata dai Parasite 2.0 è una sinuosa crisalide in metacrilato fumé in grado di ripensare le forme e la presenza del macchinario, proiettandolo in un immaginario assolutamente contemporaneo, ma riuscendo a mantenere l’essenza di quello che è stato il suo iconico aspetto che viene fatto trasparire dalle nuove forme semitrasparenti. La nuova veste vuole trasformare la macchina in un oggetto totemico di culto, proveniente da un’era non ben precisata e da immaginari futuristici ma allo stesso tempo ancestrali.

Il prototipo che sarà presentato giovedì a Roma in anteprima assoluta sarà il primo passo verso una nuova generazione di photo booths che potranno trovare collocazione in musei, festival di musica e arte contemporanea fino ad arrivare poi nel tessuto urbano tradizionale. Le opere e i progetti dei Parasites 2.0 sono state esposti alla XX Biennale di Architettura in Cile (2017), alla Biennale di Shenzhen in Cina (2015), alla Biennale di Venezia (2012 e 2014) e alla Triennale di Milano. Tra le innumerevoli pubblicazioni sulla teoria dell’architettura moderna spicca il libro 'Primitive Future Office'. Dedem Spa è da 55 anni l’azienda che produce e gestisce le cabine per fototessera di tutta Italia. Correva l’autunno 1962 quando Dan David, fondatore dell’azienda, installò la prima cabina a Roma, dentro la Galleria Alberto Sordi. Era non solo la prima ‘macchinetta’ per fototessere, ma la prima macchina automatica in assoluto e le si formavano davanti file di decine e decine di metri di persone, ipnotizzate dalla novità. È nata così la madre di tutti i selfie, che ancora fa compagnia agli italiani ed è entrata a buon diritto a far parte della nostra geografia urbana.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni