cerca

Fonseca "Contro l'Atalanta una delle partite piu' difficili"

Fonseca "Contro l'Atalanta una delle partite piu' difficili"

ROMA (ITALPRESS) - "Mi aspetto una partita molto difficile, l'Atalanta e' una grandissima squadra, molto aggressiva in difesa e con gran qualita' in attacco. E' fortissima, ha grandi giocatori e un grande allenatore, e' una delle partite piu' difficili da affrontare". Lo ha detto il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, alla vigilia della trasferta di campionato a Bergamo contro l'Atalanta. "Dopo due sconfitte e' tutto posto in dubbio, ma abbiamo fatto molte cose buone e dobbiamo tornare a farle - ha detto il tecnico portoghese in conferenza stampa - Mancini a centrocampo per le assenze di Diawara e Cristante? E' una possibilita' forte, con lui abbiamo fatto delle buone partite. Perez titolare? Devo essere onesto, ha fatto una buona partita contro il Bologna, e' un ragazzo che sta capendo com'e' il calcio italiano. Con l'Atalanta pero' sara' una gara particolare, forse non e' il miglior momento per farlo partire dall'inizio". Fonseca preferisce poi non commentare le parole recenti del direttore sportivo giallorosso Gianluca Petrachi, che ha 'accusato' la squadra di aver perso un po' di umilta' dopo il derby: "In questo momento, non ci sono problemi e divisioni, lavoriamo tutti assieme per fare domani una buona partita". "Per giocare nella mia squadra c'e' bisogno di coraggio, e questi giocatori l'hanno quasi sempre avuto, anche in qualche partita persa, compresa quella con la Juventus. L'ultima partita (il ko all'Olimpico con il Bologna, ndr) e' il risultato di quella persa con il Sassuolo", ha concluso l'allenatore lusitano. (ITALPRESS). mc/red 14-Feb-20 13:59

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro