cerca

PARRINELLO "VITTORIE E PROGETTI, LE FIAMME GIALLE GUARDANO AL FUTURO"

PARRINELLO "VITTORIE E PROGETTI, LE FIAMME GIALLE GUARDANO AL FUTURO"

ROMA (ITALPRESS) - "E' un bilancio piu' che soddisfacente, e' stato un altro anno in cui abbiamo cercato di interpretare un nuovo modello di gruppo sportivo militare". Non puo' che essere soddisfatto, il generale Vincenzo Parrinello, comandante del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, del 2019 dei suoi atleti, sempre protagonisti in campo e fuori. "Assieme a risultati di eccellenza raggiunti da nostri atleti nell'ambito sportivo - sottolinea Parrinello in un forum nella sede romana dell'Agenzia di stampa ITALPRESS - Abbiamo anche dato vita a una serie di iniziative con i giovani, a progetti con scuole e istituzioni come Roma Capitale e la Regione Lombardia, in cui abbiamo cercato di utilizzare lo sport per far crescere i nostri ragazzi nel miglior modo possibile. Senza dimenticare una fitta sinergia con il Coni e le federazioni per l'organizzazione di eventi. Noi guardiamo gia' il futuro, sia nell'attivita' agonistica che nella realizzazione di iniziative, come la grande novita' per il 2020: il primo meeting internazionale di atletica leggera 'We Run Together', che organizzeremo assieme ad Athletica Vaticana e Fidal Lazio nel nostro impianto di Castelporziano". Il 2020, naturalmente, richiama al fascino dei Giochi Estivi in programma a Tokyo: "Olimpiadi e Paralimpiadi sono il momento piu' importante per tutto lo sport, non solo per l'atletica. Il nostro dovere e' mettere gli atleti nelle migliori condizioni possibili, affinche' scalino le posizioni nel ranking e raggiungano le performance per partecipare alle Olimpiadi". (ITALPRESS). mc/red 14-Dic-19 11:45

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro