cerca

LA NAVE ALAN KURDI VERSO LAMPEDUSA, "NON SBARCHEREMO IN LIBIA"

LA NAVE ALAN KURDI VERSO LAMPEDUSA, "NON SBARCHEREMO IN LIBIA"

ROMA (ITALPRESS) - Nonostante il divieto di ingresso in acque italiane firmato ieri dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, la Alan Kurdi - nave della ong Sea Eye con 40 migranti a bordo soccorsi ieri in acque libiche - si sta avvicinando a Lampedusa. "Piuttosto che tornare in Libia, preferirebbero affogare in mare", ha detto Barbara Held, responsabile della missione, in un video pubblicato su Twitter, riferendo che tra i migranti ci sono anche tre bambini e due donne, di cui una incinta. Uno dei piccoli, ha aggiunto Held, "ha una ferita d'arma da fuoco su una spalla". "Stiamo facendo rotta verso Lampedusa - ha sottolineato - Mi auguro davvero che questa volta, senza problemi politici, troveremo un porto sicuro, che di certo non e' la Libia". Su Facebook Salvini ha commentato cosi': "La nave Alan Kurdi ha rifiutato il porto di Tripoli assegnatole dalla Guardia costiera libica... Ci risiamo, ONG tedesca se ne frega delle autorita' internazionali. Io non mollo!". (ITALPRESS). fsc/abr/red 01-Ago-19 12:14

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro