cerca

l'epidemia

Altro che Italia. Il primo focolaio d'Europa in Germania: Coronavirus identificato il 24 gennaio

Il Coronavirus in Germania segnalato dai medici tedeschi sulla rivista scientifica britannica "New England Journal of Medicine". Il contagio sarebbe avvenuto durante il periodo di incubazione

Altro che Italia. Il primo focolaio d'Europa in Germania: Coronavirus identificato il 24 gennaio

Altro che "Italia focolaio d'Europa". Il paziente zero europeo del Coronavirus potrebbe essere di nazionalità tedesca. Si tratta di un uomo di 33 anni, tedesco: lui potrebbe essere il primo europeo ad aver contratto l'infezione del Covid-19 e averlo trasmesso. A segnalarlo in una lettera sono stati i medici tedeschi pubblicata il 5 marzo sulla rivista scientifica "New England Journal of Medicine". L'uomo ha manifestato sintomi respiratori e febbre alta il 24 gennaio. Il 27 gennaio è tornato al lavoro. Il 20 e il 21 gennaio aveva partecipato a un meeting in cui era presente una collega di Shanghai, che è rimasta in Germania dal 19 al 22 gennaio senza accusare alcun disturbo.

Quindi l'uomo, che vive in Baviera, si sarebbe infettato in Cina, era asintomatico e poi ha circolato liberamente in Europa. Qui lo studio originale pubblicato sulla rivista di medicina.

Intanto salgono a 349 i casi di Coronavirus in Germania. Lo riporta il ministero della Salute sul proprio sito nell'ultimo aggiornamento sull'epidemia. Il maggior numero di contagi, 175, è stato registrato in Renania settentrionale-Vestfalia, 65 nel Baden-Württemberg e 52 in Baviera.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro