cerca

altra emergenza

Tremila dollari per il test del coronavirus. E negli Usa stanno alla larga dagli ospedali

Tremila dollari per il test del coronavirus. E negli Usa stanno alla larga dagli ospedali

Osmel Martinez Azcue

Nei giorni dell'emergenza globale del coronavirus la responsabilità ha un costo. Lo sa Osmel Martinez Azcue, residente a Miami, che a febbraio è tornato dalla Cina dopo un viaggio negli Stati Uniti. Accusando tosse, febbre e sintomi influenzali, invece di acquistare farmaci senza prescrizione medica, come è possibile fare in Una nei CVS drugstore, l'uomo si è recato al Jackson Memorial Hospital di Miami per sottoporsi al test per il Covid19. A riportare la storia è il Miami Herald che spiega come l'uomo alcune settimane dopo aver effettuato il tampone, risultato negativo, si è visto presentare dalla propria assicurazione sanitaria un conto il 3.270 dollari. Un precedente che rischia di tenere lontane le persone che temono di essere state contagiate dagli ospedali per paura di conti salati. 

"Dobbiamo assicurarci che nessuno sia demotivato dal cercare aiuto dai costi - scrive il New York Times in un editoriale a firma di Nicholas Kristof - La Casa Bianca e il Congresso dovrebbero stabilire immediatamente un sistema per assicurare che i pazienti non debbano pagare per i test del coronavirus e le terapie". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro