cerca

"Obama ci dirà la verità sugli alieni"

Annuncio choc del lobbista e ufologo americano Stephen Basset «Il presidente uscente desecreterà gli x-files sugli extraterrestri»

"Obama ci dirà la verità sugli alieni"

B1_A_WEB

Pensavate che negli Stati Uniti l’"alieno" della politica fosse solo Donald Trump?

Bene, vi sbagliate. Perché in verità, gli alieni, nel senso proprio di extraterrestri, sono entrati a piedi uniti nella campagna elettorale. Per più volte l’argomento è stato affrontato da Hillary Clinton, che ha espresso la volontà, in caso di vittoria elettorale, di fare chiarezza sull’argomento Ufo, aprendo «quanti più dossier possibili», sempre tenendo conto delle esigenze di sicurezza nazionale. Chiaro che le dichiarazioni della signora Clinton sono rimbalzate di prepotenza sui media e sui social. In questo contesto si è dunque infilato Stephen Basset, direttore del Paradigm Research Group. Si tratta di un ente impegnato da una ventina d’anni a far pressione sulle istituzioni americane affinché attuino la "disclosure", cioè la rivelazione di documenti finora secretati, su eventuali abitanti di altri pianeti. Un vero e proprio lobbismo alieno. Basset, negli scorsi giorni, conversando con il Mirror e con il Daily Express, si è detto convinto che Barack Obama, prima di lasciare la presidenza, fornirà sul tema alieni «la più grande rivelazione mai fatta». In realtà, qualche giorno prima che Basset parlasse, il portavoce della Casa Bianca, incalzato dai giornalisti per via delle frequenti dichiarazioni della Clinton sugli Ufo, aveva detto di «non essere a conoscenza di piani del presidente sulla diffusione di notizie in merito». Le dichiarazioni di Basset stanno comunque facendo il giro del mondo.

Quanti studiano e approfondiscono il fenomeno degli Ufo, però, vanno con i piedi di piombo. L’Ingegner Ennio Piccaluga, del Centro Ufologico Mediterraneo, è piuttosto scettico: «non credo accadrà niente». E spiega: «Più volte è stata promessa un’operazione di disclosure dai Presidenti degli Stati Uniti. Anche da parte di Kennedy, che però, purtroppo, venne ucciso. Ogni tanto viene desecretato un documento, ma comunque mai nulla di fondamentale». La ragione? «Una disclosure vera non è materia su cui il Presidente degli Stati Uniti può decidere da solo. Magari, prima di essere eletto, un candidato crede di poterlo fare, ma poi una volta alla Casa Bianca si rende conto che non è così». E ricorda il caso del Think Tank Brooking Institution, che negli anni ’60 suggerì alla Nasa di tacere su eventuali avvistamenti durante le missioni spaziali, di manufatti o presenze alieni. Cauto anche Ivan Ceci, ufologo e ricercatore indipendente.

«Mi pare che le dichiarazioni di Bassett siano più che altro un modo per sollecitare un dibattito. Dubito siano supportate da qualcosa di concreto. Non si capisce perché Obama, che sull’argomento ha sempre mantenuto la linea della riservatezza, debba cambiare proprio ora atteggiamento quando le condizioni sono sempre le stesse. E poi va ricordato che se le popolazioni aliene non si manifestano a tutti noi, evidentemente non ce ne sono i presupposti». Che, ricorda Ceci, «sono l’evoluzione spirituale dell’umanità e il raggiungimento di una pace universale». Quindi, raffreddiamo i bollori. E magari scorriamo la sterminata letteratura sui rapporti tra Ufo e Casa Bianca. I misteri di Roswell, Area 51 e gli avvistamenti da parte di alcuni Presidenti. Si tramanda che Ike Eisenhower avesse ricevuto la visita pacifica di una delegazione aliena, episodio confermato anche dalla pro nipote. Fino all’avvistamento di un Ufo rivelato da Carter. E poi, negli ultimi tempi, alcuni programmi tv e youtubers si sono appassionati attorno a un filmato che proverebbe la presenza di un alieno "rettiliano" tra gli agenti di sicurezza di Obama. E l’aspirante Trump? Mesi fa, alcuni testimoni giurarono di aver visto un Ufo che tallonava il suo elicottero. Forse, la scorta di "colleghi" extratterestri.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro