Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La clamorosa ammissione del direttore della Bayer: i vaccini a mRna sono terapie cellulari e geniche

  • a
  • a
  • a

I vaccini a mRna prodotti da Pfizer e Moderna rappresentano terapie cellulari e geniche. A parlare  al World Health Summit 2021 non è un complottista dell’ultima ora, ma Stefan Oelrich, membro del Board of Management della Bayer - una delle principali multinazionali farmaceutiche a livello mondiale che produce tra le altre cose l’aspirina - e responsabile della Divisione Farmaceutica della stessa azienda. Il dirigente della Bayer dal palco ammette che i “vaccini a mRNA sono terapie cellulari e geniche e il pubblico non avrebbe accettato di assumerli se non fosse stato per la pandemia. La pandemia ha creato il consenso su innovazioni prima improponibili. Stiamo davvero facendo quel salto per guidare l’innovazione, noi come azienda Bayer, nelle terapie cellulari e geniche… In definitiva i vaccini a mRNA sono un esempio di quella terapia cellulare e genica”.

 

 

“Mi piace sempre dire - ha continuato Oelrich - se avessimo intervistato due anni fa le persone chiedendogli ‘sareste disposti a prendere una terapia genica o cellulare e iniettarla nel tuo corpo?’ probabilmente avremmo avuto un tasso di rifiuto del 95%”.

 

Dai blog