Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza coronavirus, parla la virologa Ilaria Capua: solo così evitiamo la seconda ondata

  • a
  • a
  • a

“Credo che sia chiaro a tutti che questa infezione non andrà via e rimarrà per noi con un po' di tempo. Abbiamo imparato a gestirla, a riconoscerla e a curarla e conosciamo questo nemico che era un nemico sconosciuto fino a sei mesi fa. Adesso lo conosciamo ancora meglio e quindi siamo pronti per tirare fuori il nostro armamentario di conoscenza e di buon senso". La virologa Ilaria Capua, responsabile negli Usa dell'One Health Center of Excellence della University of Florida, parla a Sky Tg24. "Dobbiamo evitare di cadere negli stessi errori, io sono ottimista perché in Italia ho visto che vi è un sensibilità importante delle persone a contribuire a risolvere il problema."  

Poi aggiunge: "Il virus non ha le ali, la seconda ondata la facciamo noi. La grande sfida è trovare un modo di essere parte della soluzione e non parte del problema, questo può avvenire solo se lavoriamo tutti insieme applicando le misure essenziali per rallentare il contagio, perché non ci dimentichiamo che non abbiamo azzerato la curva ma la abbia appiattita e questo significa che il virus circola molto meno ma continua a circolare”.

“I focolai, se sono focolai asintomatici e soltanto di infezione, sono indicazione di quello che sta accadendo. Il dato da tenere sotto occhio è il numero di ricoveri in terapia intensiva, che è calato perché abbiamo capito come si può combattere questo virus e come si può rallentare la sua circolazione. Il numero delle infezioni è un numero che molto probabilmente è una sottostima, perché non tutti gli infetti vengono tamponati, ma è un numero che non ci deve preoccupare”, ha aggiunto.

Dai blog