Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

**Don Sturzo: G. Bianco, 'sua idea non c'è più, su tutela pianeta cattolici possono ritrovarsi'**

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 26 nov (Adnkronos) - "Il movimento politico cattolico non esiste più. La società si è secolarizzata e la scelta fatta di sciogliere quel nucleo di politici che si raccoglieva attorno al Ppe sui principi sturziani ha finito per rendere ininfluente il movimento politico cattolico". Gerardo Bianco parte da una constatazione amara nel giorno dell'anniversario della nascista di don Sturzo. Ma l'ex segretario del Ppi, classe '31, spiega anche che il pensiero popolare e 'sturziano' può ancora farsi sentire prendendo una direzione antica ma attualissima: "Bisogna muoversi verso lo strada del concetto di natura. Basta riflettere sull'enciclica 'Laudato si'", spiega all'Adnkronos.

Prima, appunto, la premessa: "Rileggere Sturzo, meditare sulle cose che ha sostenuto, è un vantaggio culturale per la storia del movimento politico cattolico e non cattolico nel suo insieme -dice Bianco-. Ma la sua idea di inserire i cattolici nel sistema politico italiano, superando il 'non expedit', ormai è tramontata definitivamente con la scomparsa dei cattolici democratici in politica, e da allora con la chiara irrilevanza nel sistema politico. I cattolici come portatori di una idea politica e di organizzazione economica e sociale sono sostanzialmente spariti".

Se il percorso indicato ai tempi da Sturzo oggi è sbarrato, quali possono essere gli spazi per l'impegno dei cattolici: "La premessa per una ripresa del movimento cattolico è quella di fare i conti con la realtà e con la cultura contraddittoria che regge i sistemi dei Paesi evoluti economicamente e culturalmente -risponde Bianco-. Se non si trova una nuova sintesi per la salvaguardia del pianeta, non si può immaginare di crescere aumentando i consumi. Bisogna immaginare di liberare il pianeta, riducendo le emissioni per un maggior equilibrio naturale".

Dai blog