cerca

Smemorati di governo

Manlio Di Stefano
non ricorda più
quali sono le 5 stelle

Manlio di Stefano

che scivolata a un giorno da pecora

A Un Giorno da Pecora su Radio1 Rai il sottosegretario agli Esteri ne ricorda solo tre su cinque. La domanda che mettere in crisi Manlio Di Stefano, uno della prima ora nel M5s, la fa semplice semplice uno dei conduttori della bella trasmissione radiofonica, Giorgio Lauro: "Lei è un cinque stelle... A proposito si ricorda quali sono?". Lui mette subito le mani avanti: "sono come i puffi, te ne dimentichi sempre uno o due...". Gepi Cucciari, che è collegata a distanza, non lo capisce bene e pensa che il riferimento sia a Biancaneve e i nani e replica: "ma quelli sono sette...". Però il sottosegretario agli Esteri si fa coraggio e inizia l'elenco: "Acqua pubblica, Trasporti, Connettività...". E lì si ferma. Parte la litania dell' "eh...", ma Di Stefano non riesce più ad andare avanti...

Ci vogliono i suggerimenti di Gepi per tirargli fuori proprio con le pinze la quarta stella: "Ambiente", e non è che fosse proprio l'ultima in ordine di importanza. Ma sulla quinta nessuno riesce a fare nulla, perché Di Stefano non la sa o per lo meno non la ricorda. E' "Sviluppo", gliela dicono i conduttori. E- sarà un caso- è la stessa parola che mancò a Vito Crimi qualche giorno fa al primo suo discorso di investitura. Non la ricordava, qualcuno gli suggerì "Innovazione", che non c'è mai stata, e lui: "Sì, innovazione".

Quindi "Sviluppo" è proprio stata dimenticata da chi è andato al governo, e onestamente si vede proprio dai risultati non proprio brillanti su questo versante. Ma c'è di più. Siccome alla fine Di Stefano cita (in modo assai sgradevole con un attacco alla sua passione per la poltrona) Gianluigi Paragone, che non sarebbe mai stato un vero cinque stelle, lo chiamo subito al volo. E' sul treno Roma-Milano con due ore di ritardo. "Scusa, una domanda a bruciapelo: quali sono le cinque stelle del M5s?". Lui mi avverte che la linea potrebbe cadere e mi dice: "Ambiente, Connettività, Trasporti anche declinati in mobilità soistenibile, Sviluppo e Acqua pubblica". Toh, quelle cinque stelle le conosce a memoria Paragone e non le ricordano più quelli della prima ora andati a sedersi al governo. Vorrà dire qualcosa? Volete scommettere che se telefono ad Alessandro Di Battista le sa tutte a memoria? Meditate, gente grillina. Meditate

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro