cerca

All'Olimpico finisce 5-1

Europa League, la Lazio vola agli ottavi. Immobile affonda lo Steaua

Europa League,  la Lazio vola agli ottavi. Immobile affonda lo Steaua

Rimonta completata, stravince la Lazio, battuta per 5-1 la Steaua Bucarest. Le reti - tra primo e secondo tempo - di Immobile (tripletta), Bastos e Felipe Anderson. Domani il sorteggio decreterà il prossimo avversario da affrontare agli ottavi di finale. 

PRIMO TEMPO - Sorpresa nella Lazio, fuori sia Wallace (non convocato) che Bastos, dentro sul centro destra Patric. Per il resto Inzaghi lascia in panchina Milinkovic Savic, al suo posto Luis Alberto al fianco di Felipe Anderson. La Steaua Bucarest invece si presenta con il classico 4-2-3-1 visto anche all’andata. I padroni di casa partono meglio, dopo pochi minuti Immobile ha tra i piedi il pallone del possibile vantaggio: palla in verticale di Felipe Anderson e sinistro alto sopra la traversa dell’attaccante di Torre Annunziata. Il numero 17 impiega soltanto qualche secondo in più per bucare la rete e trasformare l’1-0: stop di petto e destro imprendibile. Esulta Simone Inzaghi. Gli ospiti provano a reagire con Man, ma la sfera termine alta sopra Strakosha. Al 20’ Parolo sbaglia incredibilmente il 2-0, così come Immobile nell’azione successiva, ma l’assedio della Lazio è inarrestabile. Il tecnico di Piacenza però è costretto a chiamare il primo cambio della partita: si ferma Caceres per un problema al ginocchio, entra Bastos. Ed è proprio l’angolano a realizzare il suo quinto gol stagionale che permette ai biancocelesti di raddoppiare con un colpo di testa potente e preciso. Allo scadere arriva il 3-0 siglato sull’asse Felipe Anderson-Immobile: assist al bacio dell’ex Santos e piatto destro vincente del bomber laziale. Steaua Bucarest al tappeto. 

SECONDO TEMPO - La ripresa riparte con la Lazio all’attacco. Questa volta è il turno di Felipe Anderson, bravo a segnare il 4-0 con un destro preciso dai 20 metri. In campo c’è solo la squadra di Inzaghi, Immobile e Lulic sfiorano il 5-0, dal 65’ entra Murgia per Luis Alberto. I biancocelesti comandano la partita senza correre rischi, il terzetto difensivo Patric, De Vrij e Bastos funziona a meraviglia. Davanti il tridente regala spettacolo: Immobile fa tripletta attraverso un’altra invenzione di Felipe. Il brasiliano esce tra gli applausi di tutto lo stadio Olimpico. Nel finale c’è gloria anche per la Steaua con un gol fortunoso del solito Gnohere.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda