cerca

EUROPA LEAGUE

Tris al Nizza, la Lazio non si ferma più

Al gol di Balotelli replica Caicedo. Poi la doppietta decisiva di Milinkovic

Tris al Nizza, la Lazio  non si ferma più

Tre vittorie, punteggio pieno e passaggio ai sedicesimi di Europa League ipotecato anche in virtà del pareggio tra Zulte Waregem e Vitesse (1-1). Prosegue il percorso netto della Lazio in Europa. Dopo aver battuto Vitesse e Zulte Waregem, la squadra di Simone Inzaghi supera 3-1 in trasferta il Nizza e mette in cassaforte la qualificazione ai sedicesimi di finale. Una vittoria molto importante, ottenuta in rimonta dopo un avvio di partita spettacolare.

All'Allianz Riviera il Nizza trova infatti subito il gol del vantaggio: dopo un lungo possesso palla Sneijder pesca Balotelli in area e il colpo di testa di Supermario non lascia scampo a Strakosha. La gioia dei tifosi francesi, però, dura meno di un minuto. Il tempo di mettere la palla al centro, un lancio lungo e una sponda di testa firmata da Milinkovic-Savic: al resto ci pensa la premiata ditta Dante-Cardinale, che si addormenta e consente a Caicedo di allungare in rete la traiettoria del pallone.

Le emozioni dei primi cinque minuti, però, lasciano in fretta spazio alla noia. La Lazio, schierata con il classico 3-5-2 ma con ben sei giocatori diversi rispetto alla partita contro la Juventus, si chiude nella propria metà campo e rinuncia al possesso palla. Dal suo canto il Nizza, reduce da un avvio di stagione molto complicato e schierato da Favre con un inedito 3-4-2-1, non crea alcun pericolo alla retroguardia biancoceleste, se non con un calcio di punizione al 42'. Ne esce fuori un primo tempo dai ritmi lenti, con qualche imprecisa conclusione dalla distanza di Patric e Di Gennaro e una grande occasione per Radu al minuto 36: Cardinale combina un altro pasticcio respingendo in modo maldestro la conclusione innocua di Nani, ma il sinistro del terzino romeno della Lazio scheggia la traversa e si perde in curva. 

Nella ripresa le formazioni non cambiano e neppure l'andamento della partita. Il Nizza prova a partire forte: Balotelli sfiora il nuovo vantaggio su un'uscita sbagliata di Strakosha, poi ci prova ancora cosi' come Sneijder, ma nessuno riesce a impensierire il portiere albanese. Al 60' Inzaghi prova a dare una scossa alla sua squadra inserendo Immobile e Luis Alberto. E ci riesce. Alla prima verticalizzazione Caicedo beffa la difesa francese e confeziona un assist perfetto per Milinkovic-Savic, che al minuto 65 porta avanti la Lazio.

Dopo aver rischiato di incassare anche il colpo del ko sul sinistro di Immobile trattenuto con difficoltà da Cardinale, al 71' il tecnico Favre si gioca la carta Plea, passando allo schieramento con due punte. L'unico giocatore del Nizza a cercare con convinzione il pareggio, però, è sempre Balotelli, con un paio di conclusioni imprecise dalla distanza. E allora al minuto 89 arriva il terzo gol biancoceleste, firmato ancora da Milinkovic-Savic ma stavolta di testa, sul primo corner battuto dalla formazione di Inzaghi. Massimo risultato con il minimo sforzo: la Lazio continua a volare. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni