cerca

2-1 AL CHIEVO

Milinkovic all'ultimo respiro: la Lazio vince a Verona

Milinkovic all'ultimo respiro: la Lazio vince a Verona

Vince la Lazio in extremis, al Bentegodi finisce 1-2, è necessario un bolide di Milinkovic Savic dalla distanza per spazzare il Chievo Verona di Maran. I biancocelesti riscattano così il passo falso interno di una settimana fa con la Spal. Rete di Immobile nel primo tempo, pareggio di Pucciarelli e gol vittoria del serbo di Simone Inzaghi.

PRIMO TEMPO  Parte bene la Lazio, il tecnico di Piacenza punta ancora forte sul 3-5-2, modulo provato per tutta la preparazione estiva. Dall’altra parte invece il Chievo si affida sulla coppia Inglese-Pucciarelli con il fantasista Birsa alle loro spalle. Passano pochi minuti e gli ospiti realizzano il gol del vantaggio. Cross dalla bandierina di Luis Alberto e colpo di testa vincente di Ciro Immobile. Il bomber napoletano sbuca all’improvviso e deposita il pallone in rete. Sempre l’ex Toro – servito alla perfezione ancora da Luis Alberto - ha la palla del raddoppio ma, dopo aver superato Sorrentino, si allunga la sfera e finisce tra i cartelloni pubblicitari. E proprio nel momento migliore della Lazio, arriva il pareggio del Chievo Verona. Rimpallo da flipper in area di rigore, il pallone finisce tra i piedi di Pucciarelli che da pochi passi spara sotto l’incrocio dei pali. Il primo tempo si conclude con una buona parata di Strakosha su un colpo di testa di Castro.

SECONDO TEMPO  Nella ripresa il ritmo della gara non cambia, la Lazio fatica a manovrare, il Chievo è ben messo in campo e si difende coi denti. Inzaghi manda in campo Lukaku e Caicedo per Lulic e Leiva, ma la musica è sempre la stessa. Il Chievo cerca di impensierire i biancocelesti con delle ripartenze pericolose, Inglese e Castro mettono in grande difficolta Strakosha dalla distaza, che però risponde alla grande. La Lazio non riesce a trovare la soluzione vincente, ma dal 70esimo in poi decide di entrare in scena Milinkovic Savic. Il serbo prima confeziona due assist al bacio per Immobile e Caicedo, che sprecano entrambi. Poi a un minuto dalla fine calcia dai 25 metri un destro di esterno che supera Sorrentino e regala la vittoria alla Lazio. Alla ripresa del campionato i biancocelesti ospiteranno all’Olimpico il Milan di Montella.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta