venerdì 26 agosto 2016

.
Sfogliatore
ACQUISTA EDIZIONE
LEGGI L’EDIZIONE
08/01/2016 19:36

RIVOLUZIONE

Il calcio mondiale dice sì alla moviola in campo

L'Ifab, l'organismo che definisce le regole del mondo del pallone, ha chiesto alla Fifa di sperimentare la video-technology per aiutare gli arbitri  

Dopo tante discussioni, polemiche, divisioni, il 2016 potrebbe essere l'anno della svolta. L'Ifab (International Football Association Board), organismo che si occupa di definire le regole del calcio mondiale, ha dato il suo sostanziale via libera all'introduzione della moviola in campo. Certo, ora bisognerà partire con le sperimentazioni, e un via libera definitivo dovrebbe arrivare solo nei prossimi mesi. Ma la "raccomandazione" rivolta dall'Ifab allla Fifa è molto più che una dichiarazione di intenti. Insomma, ben presto quello che è accaduto mercoledì a Verona, con il terzo gol del Chievo convalidato grazie all'utilizzo della goal line technology, potrebbe diventare norma. E la speranza è che ora, finalmente, il supporto agli arbitri, come già accade nel rugby e nel basket, possa valere anche per altre decisioni contestate (i dettagli del protocollo che darà il via libera definitivo sono ancora sconosciuti ndr).  

 

 

Tavecchio festeggia Evidentemente soddisfatto il presidente della Figc, Carlo Tavecchio: "Bene così! L'Italia è stata tra le prime Federazioni, se non la prima, a spingere in questa direzione. Con una lettera indirizzata all'allora presidente Blatter, chiedemmo di essere inseriti nel programma di sperimentazione che, speriamo davvero, parta nei prossimi mesi. L'Italia, che da anni studia la materia (la Federcalcio è anche proprietaria di due brevetti ndr), vuole contribuire portando all'attenzione internazionale anche alcune sue proposte. Gli effetti positivi dell'applicazione della tecnologia sulla linea di porta sono sotto gli occhi di tutti adesso va applicata anche in altre zone del campo e non solo, sempre con l'obiettivo di tutelare la centralità e la credibilità dell'arbitro che resta l'unico garante dell'applicazione delle regole in campo".  

Red. Sport






consenso al trattamento dei dati
I commenti inviati vengono pubblicati solo dopo esser stati approvati dalla redazione






Invia una copia anche al tuo indirizzo di posta
Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Copyright 2001 Quotidiano IL Tempo srl tutti i diritti riservati - Gerenza - Pubblicità