cerca

il sogno inglese continua

Inghilterra in semifinale dopo 28 anni: Svezia ko 2-0

 Inghilterra in semifinale dopo 28 anni: Svezia ko 2-0

Il sogno dei Tre Leoni continua, grazie a due colpi di testa super e ad un portiere in forma Mondiale. L'Inghilterra stacca il pass per la semifinale del campionato del mondo e supera 2-0 a Samara una Svezia combattiva, ma nel complesso inferiore agli uomini di Southgate. Bastano una rete per tempo con Maguire e Alli e dopo 28 anni gli inglesi tornano al penultimo atto di un Mondiale. Il risultato premia la solidità e la personalità della banda Kane, poco pericoloso in zona gol ma generosissimo.

Nelle formazioni iniziali scandinavi con il 4-4-2 visto nell'andata playoff contro l'Italia con Claesson e Forsberg sulle ali e Berg- Toivonen davanti; Southgate risponde con i suo 3-5-2 di fiducia e il tandem tutto velocità e potenza formato da Sterling e Harry 'The Hurricane' Kane. Inizio molto cauto delle due squadre, con la Svezia molto compatta dietro la linea del pallone. Al 12' bel tiro dalla distanza dai 25 metri per Claesson, ma nessun problema per Pickford.

Consueta tattica per la Svezia con i lanci lunghi per Toivonen, in attesa delle spizzate per i centrocampisti che accorrono dalle retrovie. I Tre Leoni faticano a trovare spazi, ma al 19' ecco la prima chance: Henderson innesca Sterling in velocità, la palla arriva a Kane che dal limite calcia di poco largo alla destra di Olsen. L'Inghilterra, pur con un possesso sterile, alza i ritmi con l'ex Genoa Granqvist che mura bene i cross prima di Trippier e poi di Young dalla sinistra. Al 30'esplode la marea bianca alla Samara Arena: schema da calcio d'angolo con Young che calcia alla perfezione per la testa di Maguire. Il centrale del Leicester svetta sul muro svedese e porta in vantaggio gli inglesi. Nel finale di tempo Sterling sembra imprendibile, ma spreca due volte. Prima dribbla Lindelof ma non riesce a concludere verso la porta prima dell'intervento a spazzare di Krafth, poi al 45' scatta in profondità, salta Olsen poi si incarta e l'occasione sfuma.

Nella ripresa i nordici entrano in campo con rabbia e al 2' arriva una maxi chance per Berg che di testa trova una super parata di Pickford. I ragazzi di Southgate però reagiscono subito con due tiri deviati di Lingard e Sterling. Al 14' ecco il raddoppio dei Tre Leoni: grande azione sulla destra con Lingard che mette in mezzo sul secondo palo, dove Alli si fa trovare pronto. Il campioncino del Tottenham è freddissimo e da pochi passi di testa infilza Olsen.

Tre minuti dopo Pickford è ancora strepitoso con una parata a mano aperta su Claesson, che col destro aveva calciato a colpo sicuro. Il portiere classe 94' conferma così la bontà della spesa dell'Everton, che nel giugno scorso pagandolo 25 milioni di sterline lo ha reso il portiere più caro della storia della Premier. Gli uomini di Andersson tentano il tutto per tutto e lanciano anche Guidetti, che al 27' crea l'ultima vera chance per gli svedesi della gara. La punta dell'Alaves scappa a sinistra e mette a in mezzo per Berg, che calcia forte in torsione, ma ancora Pickford vola e alza sopra la traversa con la manona sinistra. A 12' dal termine nuova occasione per l'Inghilterra con Kane che apre verso Trippier: l'esterno crossa subito trovando però la respinta di Krafth. Nel finale c'è solo spazio per i cori dei tifosi inglesi 'God save the Queen'. In casa Inghilterra l'obiettivo Mondiale era nel 2022: ma con questa squadra e il gilet portafortuna di Southgate tutto è possibile. Anche sognare di tornare sul tetto del mondo 52 anni dopo il Mondiale del 1966.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie