cerca

motonautica

A Carpitella la Cocktail XCAT Regina Race. Ora il primo GP

A Carpitella la Cocktail XCAT Regina Race. Ora il primo GP

In attesa di scendere in acqua per Gara 1 del Gran Prix d’Italia UIM XCAT di motonautica a Stresa sul Lago Maggiore, promosso in partnership con Baia Blu d’Oriente e Alisports.com e valevole come seconda tappa del Mondiale UIM XCAT, questa mattina i piloti hanno di nuovo pronosticato, simulandoli al calcio balilla, i risultati dei quarti di finale dei Mondiali di calcio in Russia. 

Al Regina Palace Hotel, sui bilardini messi a disposizione dall’Associazione “Dalla Scuola allo Stadio”, nata quest’anno per veicolare la cultura del fair play, si sono giocate in anticipo Svezia-Inghilterra e Russia-Croazia.

La Svezia (Arif e Ahmed del team Kuwait, in sostituzione di Erik Stark e Mikael Bengtsson di Swecat Racing che hanno dovuto risolvere dei problemi al motore della loro imbarcazione) si è imposta sull’Inghilterra (Rashed Al Tayer e Majed Al Mansoori di Abu Dhabi 5) con un combattuto 8-5, mentre la Russia (Mikhail Kitashev e Dimitry Vandyshev di New Star) è stata sconfitta 8-2 sotto i colpi della Croazia (Abdullatif Al Omani e Moustafa Al Dashti di Kuwait).

Oggi alle ore 15 la sfida si sposta nelle acque del Lago Maggiore con Gara 1 del Gran Prix d’Italia UIM XCAT. I piloti sono pronti a far rombare i due fuoribordo Mercury Racing ROS 400. La loro particolarità è quella di essere identici ai Mercury Veraado 400R, motori da diporto a basso impatto ambientale.

Intanto ieri grande serata tra sport e spettacolo a Stresa. Al termine della pole position sul Lago Maggiore, i piloti di XCAT si sono cimentati nel Cocktail XCAT Regina Race, una gara di cocktail nella quale sono stati aiutati e giudicati da esperti del settore come Alberto Fugulin, Campione Europeo IBA International Bartender Association. Ad aggiudicarsi il successo è stato Giovanni Carpitella del team 222 Offshore. A seguire si è tenuto l’evento “Premio Regina Palace Hotel -Anna Magnani”, che ha celebrato i 110 anni dalla nascita dell’attrice romana e dell’hotel stresiano.

Alla serata hanno preso parte Andrea Padulazzi (direttore del Regina Palace Hotel), Raffaele Chiulli (Presidente UIM) e l’attrice Tosca D’Aquino che ha dichiarato: “Non ero mai stata a Stresa. Sono una donna di mare e non pensavo di innamorarmi di un posto di lago. Anna Magnani? Un’attrice che amo, spero mi porti fortuna questo premio”.

Nel corso della serata è stato esposto anche un pezzo della collezione “Ciao Anna”, offerta da Anna Maria Cuzzolaro, con gli ospiti che hanno potuto ammirare il quadro di Versace con vestaglietta indossata dalla Magnani nel film “La rosa tatuata”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie