cerca

a roma

In tremila di corsa per la Befana

Luca Parisi ha vinto tra gli uomini, Aurora Ermini tra le donne

In tremila di corsa per la Befana

È stata una grande festa di sport all’aria aperta quella che hanno vissuto i circa 3.000 appassionati di running accorsi al Parco degli Acquedotti per disputare la 26esima edizione della manifestazione "Corri per la Befana" - Trofeo NSL Italia e Clinica Veterinaria NSL, gara patrocinata da Roma Capitale, Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, Fidal Lazio e Centro Sportivo Italiano di Roma. Oltre alla gara competitiva e non competitiva da 10 km, gli atleti (uomini donne e bambini) hanno affollato la partenza anche della Happy Run da 3 km e della Mini Happy Run per i più piccoli, da 800 mt.

Alla fine di un percorso che ha portato i runner ad attraversare Circonvallazione Tuscolana, il Parco degli Acquedotti, Viale Appio Claudio e Via Lemonia, la 26esima edizione della "Corri per la Befana" - Trofeo NSL Italia e Clinica Veterinaria NSL è stata vinta ancora una volta da Luca Parisi, dell’Acsi Campidoglio Palatino, che ha bissato il successo dello scorso anno fermando il cronometro a 31:02 e migliorando di 41'' il tempo del 2017. Alle sue spalle l’altro italiano Walter Fauci con 31:24 e terzo l’eritreo Freedom Amaniel con 31:58. Tra le donne ha trionfato Aurora Ermini, dell'Acsi Italia Atletica, con il tempo di 37:08, seguita da Laura Casasanta con 37:39 e Michela Ciprietti con 37:47.

Tra i partecipanti alla Happy Run di 3 km anche Emmanuel Front, finalista della staffetta 4x400 francese alle Olimpiadi di Sidney 2000, in gara insieme alla moglie Valeria Gianfreda, già campionessa italiana di atletica leggera.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie