cerca

SERIE A

Il Chievo ferma la Roma

Secondo pareggio in campionato per i giallorossi a Verona reti inviolate

Il Chievo ferma la Roma

Stop Roma. Secondo pareggio in campionato per i giallorossi, fermati sullo 0-0 dal Chievo, che a Verona un mese fa aveva frenato anche il Napoli. Non si può dire che la squadra di Di Francesco, reduce dalla qualificazione in Champions League, non ci abbia provato, ma i miracoli di Sorrentino hanno sbarrato la porta. La vetta dista 5 punti, ma gli azzurri di Sarri possono volare in testa allungando a +6.

LE SCELTE Prima da titolare per Schick, schierato da Di Francesco al centro dell’attacco, al posto di Dzeko, che finalmente può concedersi un po’ di riposo. Ai lati del ceco ci sono Gerson ed El Shaarawy, in mediana Gonalons sostituisce lo squalificato De Rossi e la fascia da capitano va a Nainggolan, perché Florenzi è in panchina e lascia spazio a Peres. Maran sorprende con la scelta di Jaroszynski al posto di Gobbi, a centrocampo torna Radovanovic con Depaoli e Bastien. Davanti conferme per Meggiorini e Inglese.

PRIMO TEMPO Partenza di personalità della Roma, che sfrutta soprattutto la corsia mancina per mettere in difficoltà i padroni di casa. I giallorossi dominano il match, ma non riescono a costruire vere occasioni perché il Chievo affolla l’area e non cede al pressing. Anzi, la prima chance è proprio dei veronesi, al 12’: punizione di Birsa deviata, il pallone arriva dalle parti di Inglese che col destro sotto porta prova la girata, ma trova la traversa. Ѐ un buon momento per la squadra di Maran, pericolosa con Birsa, che sfiora il palo alla destra di Alisson. Al 24’ doppio miracolo di Sorrentino, che nega prima il gol di tacco a Schick poi mura il tiro a botta sicura di Gerson. Continua il tiro a bersaglio con Strootman, che tenta la conclusione da posizione defilata, ancora il portiere a dire di no. Al 28’ Kolarov con un tiro-cross rasoterra manca la rete di pochi centimetri. All’intervallo è 0-0.

SECONDO TEMPO Nessun cambio e nuovo avvio brillante per la Roma, che chiude il Chievo nella sua area e prova l’assalto. Guadagna qualche calcio d’angolo, ma non trova il guizzo vincente. El Shaarawy appoggia per Kolarov che di prima intenzione va col mancino: pallone di poco a lato. Giallorossi vicini al vantaggio allo scoccare dell’ora di gioco: Schick di prima intenzione per Gonalons, che calcia col mancino a colpo sicuro, ma il portiere devia in corner.  Scatta il momento di Dzeko al 19’ della ripresa, ma è ancora Kolarov a calciare, da fermo, potente: c’è Sorrentino. Al 20’ girata sotto porta di Juan Jesus col sinistro, il numero uno dei gialloblu se la ritrova lì e blocca senza problemi. Al 22’ Kolarov col sinistro mette in mezzo di forza, Dzeko entra solo col corpo in rete, manca la sfera e non concretizza l’occasionissima. Ѐ una Roma che fa paura, e meriterebbe il gol, ma manca di cattiveria davanti alla rete. Di Francesco cambia un’altra pedina in attacco: dentro Perotti per El Shaarawy. Squillo di Meggiorin, che impegna Alisson alla mezz’ora. Altra chance per Edin sul cross di Nainggolan, il bosniaco col mancino tocca ma non riesce ad indirizzare in porta. Il tecnico romanista le prova tutte, inserisce anche Under per Strootman e sbilancia la Roma, che rischia in contropiede, ma se la cava con il Ninja che spende bene un fallo (ammonito). Al 37’ Sorrentino ci mette il piede e fa qualcosa di straordinario, tenendo immacolata la rete sul tiro di Schick deviato. Il Chievo ci prova in contropiede, Jesus in spaccata concede solo l’angolo, il primo per i padroni di casa, a recupero iniziato. Finisce 0-0, è il secondo pari consecutivo in trasferta per la Roma, che dopo Genova si ferma anche a Verona, e non approfitta dell’X tra Juventus e Inter.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie