cerca

VETTEL TERZO NELL'ULTIMA GARA

Formula 1, doppietta Mercedes nel GP di Abu Dhabi

Bottas e Hamilton sui gradini più alti del podio. Raikkonen quarto

Formula 1, doppietta Mercedes ad Abu Dhabi

Bottas e Hamilton sul circuito di Abu Dhabi

Valtteri Bottas vince il Gp di Abu Dhabi, 20esimo e ultimo appuntamento stagionale della Formula Uno. Il pilota della Mercedes partito dalla pole position resta in testa per tutta la gara disputata sul circuito di Yas Marina conquistando il terzo successo stagionale davanti al compagno di scuderia e neo campione del mondo Lewis Hamilton, terzo gradino del podio per la Ferrari di Sebastian Vettel, quarta la "rossa" di Kimi Raikkonen.

Partenza senza colpi di scena ad Abu Dhabi con il pole-man Valtteri Bottas che tiene la testa della gara davanti al compagno di scuderia alla Mercedes, e neo campione del mondo, Lewis Hamilton, subito dietro la Ferrari di Sebastian Vettel tallonata dalla Red Bull di Daniel Ricciardo. Quinta la "rossa" di Kimi Raikkoen pressato da Max Verstappen su Red Bull. Tutti i piloti di vertice hanno cominciato la gara sul circuito di Yas Marina, 55 giri, con gomme ultrasoft. In apertura testacoda senza conseguenze per la Haas di Magnussen, sorpasso irregolare di Hulkenberg su Perez coi giudici di gara che lo penalizzano di 5''. Davanti provano a scappare le Frecce d’argento, il leader della corsa Bottas dopo 5 giri ha 3''5 di vantaggio su Vettel con Hamilton a 1''6. A 14 giri scivola a 5''5 il ferrarista mentre Hamilton resta francobollato a Bottas a un secondo e mezzo. Il primo ad andare ai box per il cambio gomme è Verstappen che rientra nono dietro alla Williams di Massa all’ultima corsa in F1 dopo 15 anni. Supersoft anche per Raikkonen settimo. Intanto Bottas fa registrare il giro più veloce. La strategia del cambio gomme vede sfilare ai box la Force India di Perez e la Red Bull di Ricciardo che rientra comunque davanti a Raikkonen in quarta posizione ma è costretto poco dopo a fermarsi per un problema idraulico alla sua monoposto. Al 21esimo giro gomme fresche anche per Vettel, il quattro volte iridato rientra terzo davanti al compagno di squadra Raikkonen.

Rientra ai box anche Bottas con Hamilton che si prende momentaneamente la testa della gara con 19''5 di vantaggio, il pilota britannico cerca di spingere il più possibile per guadagnare secondi in vista della sosta ma il rientro dai box non lo premia, è dietro al compagno di squadra che mantiene un vantaggio di 1''. A metà gara Bottas mantiene la leadership ma Hamilton lo segue a breve distanza pronto a superarlo, a 12''5 Vettel, a seguire Raikkonen e Verstappen. Spinge Hamilton che dopo un doppiaggio è a mezzo secondo da Bottas salvo poi scontare un bloccaggio in curva. Errore di Carlos Sainz costretto al ritiro. Nella battaglia per il quarto posto Raikkonen vede avvicinarsi negli specchietti retrovisori la Red Bull di Verstappen ora a 1''2. A 15 giri dalla fine posizioni di vertice invariate, Bottas è al comando con un margine consolidato di 1''5 su Hamilton, dietro Vettel paga un ritardo di 18 secondi mentre Verstappen resta in scia di Raikkonen che occupa la quarta posizione. La corsa scivola via senza grandi sorprese col duo di testa impegnato ad aumentare il gap dagli inseguitori. Sotto la bandiera a scacchi Bottas precede Hamilton e Vettel. Quarto posto di Raikkonen che nel finale si deve difendere dagli attacchi di Verstappen in ritardo di 0''8. Sesta la Renault di Nico Hulkenberg. Chiude in decima posizione Felipe Massa, il pilota brasiliano saluta la Formula Uno dopo 269 Gp disputati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello