cerca

SERATA DA REGINA EUROPEA

Champions, El Shaarawy da favola e la Roma vede gli ottavi

Impresa giallorossa all'Olimpico: Chelsea battuto 3-0

Champions, El Shaarawy da favola e la Roma vede gli ottavi

El Shaarawy

Estasi Roma. Nella notte di Halloween i giallorossi fanno lo scherzetto al Chelsea e si guadagnano la vetta del gruppo C volando a quota 8 punti, uno in più degli inglesi, travolti all’Olimpico. Doppio El Shaarawy e Perotti per il sogno romanista, tanto vicino a realizzarsi: per la qualificazione in Champions può bastare un punto nei restanti 180 minuti, dato che l'Atletico ha pareggiato con il Qarabag stasera, complicandosi la vita.

LE SCELTE
Di Francesco preferisce Jesus al rientrante Manolas e schiera il centrocampo-tipo con Nainggolan, De Rossi e Strootman. Davanti ci sono El Shaarawy e Perotti a dare sostegno a Dzeko. Defrel finisce in tribuna, il cambio per l’attacco è Under. Conte replica con il tridente formato da Pedro, Morata e Hazard, spazio dal 1’ per l’ex Rudiger.

PRIMO TEMPO
Quaranta secondi e la palla è già nella rete di Courtois. La Roma sorprende tutti con un avvio super e si porta sull’1-0 spinta da 55 mila spettatori: assist di testa di Dzeko all’indietro per El Shaarawy, che s’inventa una magia con l’esterno destro. Un siluro imparabile. Ed è subito spettacolo all’Olimpico. Il Chelsea risponde con Hazard, retto bene da Florenzi fino al momento della conclusione, respinta da Alisson. Il portiere brasiliano deve bloccare un rasoterra insidioso del solito Hazard, il più pericoloso dei suoi. Kolarov è sfortunato nel rinvio, centra un avversario facendo un assist involontario a Morata, che supera Jesus in area ma davanti alla rete sbaglia clamorosamente. Al 35’ è di nuovo Dzeko per El Shaarawy, ma la coppia del gol stavolta non è efficace: il Faraone ottiene solo calcio d’angolo col suo tiro troppo sul portiere. Ma è ancora lui, Stephan, a fare centro: minuto 37’, Nainggolan lo trova con un lancio lungo perfetto e l’attaccante infila la doppietta. Al 44’ serve una grande parata di Alisson sul destro di Alonso per tenere la porta inviolata. Grosso rischio anche sul successivo corner, il colpo di testa di Bakayoko sfiora il palo. All’intervallo è 2-0 Roma.

SECONDO TEMPO
Si ricomincia con gli stessi ventidue in campo e con i giallorossi sempre in attacco, pericolosi con Kolarov e sul calcio d’angolo guadagnato dallo stesso terzino. Al 9’ è El Shaarawy ad ispirare Dzeko, che ci prova con il sinistro, ma la palla finisce sopra la traversa. Tiro largo di Morata al12’, Alisson vede sfilare il pallone sul fondo. Al 18’ Perotti cala il tris, manda a vuoto due avversari e calcia a botta sicura, trovando l’angolino giusto: 3-0 e Olimpico in visibilio. Dzeko in contropiede porta a spasso tre avversari, poi apre per Perotti che incredibilmente manda alto sopra la traversa il possibile poker. Di Francesco cambia due pedine sulla fascia destra alla mezz’ora della ripresa: standing ovation per El Shaarawy, applausi per uno stanchissimo Florenzi e spazio a Gerson e Manolas. Sceglie la soluzione di potenza Nainggolan dalla distanza, Courtois si rifugia in angolo. Dalla bandierina il freschissimo Kostas impatta bene di testa e si vede respingere la conclusione dal portiere con un istinto pazzesco. Il greco va a stringergli la mano: fair play. Finisce 3-0 all’Olimpico, una Roma in serata perfetta strapazza i campioni d’Inghilterra in carica e si porta in testa al girone. La qualificazione non è mai stata così vicina.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello