cerca

STORICA APERTURA DEL CIO

I videogiochi sono ufficialmente uno sport

Ma per rispettare i valori olimpici dovranno dotarsi di strutture anti doping e scommesse

I videogiochi sono ufficialmente uno sport

I videogiochi sono ufficialmente uno sport. Lo ha deciso il Cio (Comitato Internazionale Olimpico) al termine di una riunione a Losanna con la diffusione di un comunicato che apre un finestra storica sul futuro sportivo dei videogiochi e dello sport in genere. "Gli e-sports competitivi - recita il comunicato del Cio - possono essere considerati un'attività sportiva, e i giocatori coinvolti si preparano e allenano con un'intensità che può essere paragonata a quella degli atleti delle discipline tradizionali".

Ora però, per rientrare tra le discipline olimpiche e rispettare quindi questi criteri gli e-sport si dovranno dotare di tutta una serie di strutture tra le quali quelle in grado di controllare il crescente fenomeno del doping e quello delle scommesse. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello