cerca

Dal 2018 arrivano anche la Gpl e l'automatica

Hyundai Stonic è il Suv che mancava

La Coreana che piace all'Europa

Hyundai Stonic è il Suv che mancava

Il gruppo Hyundai-Kia, nel mondo, si attesta al quinto posto costruttori ed in Europa, per l’anno in corso, solo per Kia si stimano più di 475.000 immatricolazioni, per arrivare a mezzo milione nel 2018. La tendenza di mercato, lo abbiamo ripetuto più volte, premia soprattutto i Suv e, ultimamente, proprio quelli di dimensioni compatte, al secolo: «segmento B». Ecco che la Kia affina le armi, scendendo in campo con la Stonic, un bel Suv costruito su misura per il mercato europeo che, al momento, affianca la Soul. La Stonic è lunga 4,14 metri, con una bella altezza da terra di 18,3 cm, che garantisce parcheggi anche a ridosso di marciapiedi belli corposi. La capacità di carico, con i sedili posteriori su (sono frazionabili 60/40) è di 352 litri, ma abbattendo tutto si arriva a 1.115. Non è prevista la trazione integrale, solo anteriore. Le linee sono improntate su una struttura morbida ed elegante, rinforzata da una sorta di piastra estrattore in grigio, sul posteriore. Gli interni sono colorati e moderni, con strumentazione di stampo classico ed uno schermo touch da 7 pollici, con app per android ed apple.  Da subito, ci sono 2 benzina ed un turbodiesel: 1.4 benzina, 4 cilindri da 100 Cv; 1.0, 3 cilindri, sempre benzina ma turbocompresso, da 120 Cv; un 1.6 turbodiesel da 110 Cv, che dovrebbe superare i 20 km/litro. Nonostante la campagna denigratoria, attualmente attuata ai danni del gasolio, dobbiamo affermare che, questa unità, va davvero bene, è pronta, fluida e l’indicatore del serbatoio, in circa 120 chilometri percorsi, non si è spostato di una tacca. Entro il prossimo anno, poi, arriveranno anche: un 1.4 bifuel a Gpl, un 1.2 benzina da 82 Cv, per neopatentati ed una versione automatica del 3 cilindri turbo. Oltre a tutta l’elettronica già disponibile su altri prodotti Kia, come: l’ESC, l’AEB, il Lane DepartureWarning ed il sistema di assistenza alla frenata d’emergenza (in grado di riconoscere i pedoni), arriva anche l’AttentionWarning, che capisce se il guidatore è stanco e lo segnala. In gamma ci sono: 7 tinte base, 23 combinazioni bicolor e, tra interni ed esterni, si arriva a circa 150 possibilità di personalizzazione.  Tre gli allestimenti in Italia: la Urban, che già ha di serie la radio, il sensore crepuscolare, il Bluetooth con riconoscimento vocale e gli attacchi isofix; con 1.500 euro si accede alla versione superiore, la Style, che ha anche sensori e fotocamera per parcheggio posteriore, le barre sul tetto ed il cruise control; altri 1.000 e si arriva al top di gamma, la Energy, che ha anche i cerchi da 17 pollici. I prezzi partono da 16.250 euro, ma fino alla fine dell’anno (l’auto verrà messa in commercio dal 15 ottobre), ci sarà uno sconto di 2.300 euro. Interessante l’offerta KiaRenting, destinata ai privati, che ti dà l’auto con 3600 euro e 275 euro al mese, per 36 mesi, comprensiva di manutenzione, ordinaria e straordinaria e assicurazione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello