cerca

PREMIER LEAGUE

Fa cilecca nel festino hard e perde la testa: nei guai il calciatore Isaac Success

Fa cilecca nel festino hard e perde la testa: nei guai il calciatore Isaac Success

Chiama quattro escort in albergo ma è troppo ubriaco per combinare qualcosa. E così perde le staffe, finendo in manette. Il protagonista della vicenda riportata dai media inglesi è il calciatore Isaac Success, 21enne attaccante del Watford e della nazionale nigeriana. L'11 settembre scorso la polizia britannica è dovuta intervenire alle 6.30 del mattino al Sopwell House, albergo di lusso di Londra dove il calciatore insieme a un compagno di squadra aveva portato quattro prostitute per una notte si sesso. Dopo aver pagato le escort con un bonifico di 2mila sterline da dividere tra loro, il calciatore ha preteso dopo alcune ore la restituzione della somma per non aver consumato alcun rapporto. Al rifiuto delle donne, è scoppiato il parapiglia. 

"Stavamo facendo tutto il possibile per eccitarlo, ma cosa ti aspetti quando bevi due bottiglie di liquore direttamente dalla bottiglia?", ha raccontato al Sun Alexis Domerge, escort 24enne invitata al festino. "Lo abbiamo massaggiato per un'ora e mezza. Continuava a vantarsi di quanto guadagnava e di quanto ci saremmo divertite con lui. Ma diciamo che il suo cognome (Success, ndr) non ha mantenuto le aspettative: ci siamo spogliate e siamo state sul letto con lui per il tempo di una partita di calcio. È stato allora che abbiamo capito che l'alcol aveva preso il sopravvento". Un rappresentante del giocatore ha replicato: "Rifiutiamo totalmente tutte le accuse nei confronti di Isaac e combatteremo perché ogni macchia sulla sua immagine venga cancellata".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie