cerca

CITTA' IN FESTA TUTTA LA NOTTE

Benevento per la prima volta in serie A

Benevento per la prima volta in serie A

I giocatori del Benevento festeggiano la promozione in serie A

«Voglio fare gli auguri al Benevento arrivato per la prima volta in serie A...». Lo ha detto Matteo Renzi su "Ore nove" in diretta Fb. Piovono complimenti per il Benevento che ha conquistato una storica promozione in serie A. «La favola del Benevento continua!! - twitta il presidente del Coni, Giovanni Malagò - Due promozioni in un anno e vola in Serie A!! Complimenti al presidente Vigorito e a tutto il gruppo!!». Al coro si è unito anche Aurelio De Laurentiis, prossimo rivale dei sanniti col suo Napoli: «Da Los Angeles complimenti al Benevento che arriva in serie A e ci regala due bellissimi derby. Bravi!». Sognare è lecito, anche (e soprattutto) perché la quota è da impazzire. Una scommessa da piazzare nell'euforia della festa promozione. Benevento in delirio dopo lo storico salto in Serie A, un evento che l'estate scorsa, da neopromossa in B era quasi incredibile da prevedere. Così come adesso è incredibile pensare a un altro exploit dei sanniti. Campioni d'Italia alla prima partecipazione in A. Normale, logico, che la quota sia alle stelle: 750 volte la posta. «Sono contento perchè il Benevento ha espresso un calcio offensivo e i ragazzi mi hanno seguito, sono stati bravi e abbiamo disputato un campionato stratosferico. La programmazione è importante, i playoff rappresentano un traguardo raggiunto ed è straordinario». Così il tecnico Marco Baroni qualche ora dopo la festa per lo storico traguardo della serie A portato a casa. «Qui ho trovato una città che mi porta fortuna, ho portato tutto il mio entusiasmo e la voglia che avevo di offrire qualcosa di diverso. Ho costruito questa squadra con giocatori offensivi perché in serie B volevo portare un'idea differente visto che in questa categoria tutti tendono a non far giocare gli altri più che proporre il proprio gioco», le parole di Baroni che ritiene ancora prematuro parlare di futuro. «Questo è il momento di festeggiare, poi ne parleremo con la testa libera e lucida. C'è un rapporto particolare con il presidente Vigorito che va al di là dell'aspetto professionale e nei prossimi giorni troveremo il tempo per valutare ogni situazione. Il presidente è una persona che sa realizzare i sogni perché anche nella sua attività ha creato qualcosa di innovativo e straordinario e quando ci sono queste condizioni nulla è impossibile - spiega l'ex difensore - La serie A è un campionato difficilissimo, non occorre solo denaro e c'è da correre, ma Vigorito è unico. Creare subito qualcosa di importante non è facile, ma il Benevento è stato bravo perché ha unito il lavoro tecnico-tattico a una professionalità e umanità straordinaria e l'unione di queste due forze hanno creato un gruppo vincente». Tutto era iniziato giovedì sera, quando la squadra di Baroni si è imposta 1-0 in casa contro il Carpi nella finale di ritorno dei playoff di Serie B guadagnandosi la promozione nella massima serie dopo lo 0-0 dell'andata. I sanniti sono così andati a fare compagnia a Spal e Verona, le altre due squadre promosse al termine del campionato. Sfuma invece l'immediato ritorno in Serie A degli emiliani, capaci di eliminare in questi playoff prima il Cittadella e poi il Frosinone. I campani, proprio come la Spal, fanno il doppio salto e centrano un'incredibile promozione in Serie A.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello