cerca

SERIE A

Pazza Inter, perde 5-4 a Firenze e rischia l'Europa

Pazza Inter, perde 5-4 a Firenze e rischia l'Europa

La Fiorentina batte 5-4 un' Inter in piena deriva e che - nonostante la tripletta di Icardi - dice probabilmente addio anche all'Europa League. Al Franchi, le doppiette di Babacar e Vecino, oltre al gol di Astori, confermano le clamorose fragilità dei nerazzurri, che pure avevano chiuso il primo tempo in vantaggio per 2-1 (Perisic e Icardi, che andrà a segno altre due volte nel finale). Nella ripresa, crollo verticale degli uomini di Pioli, con la Fiorentina che ha pure sbagliato un rigore con Bernardeschi, salvo soffrire nei minuti conclusivi (salvataggio sulla linea su Brozovic).
È promettente l'avvio dell' Inter, che impegna Tatarusanu con Gagliardini sugli sviluppi di un corner e sfonda sulle fasce con Candreva e Perisic. Le buone intenzioni nerazzurre cominciano a scricchiolare quando la Fiorentina inizia a macinare il suo gioco: Handanovic è reattivo in un paio su un paio di situazioni scabrose, ma nulla può il portiere sloveno quando, sul cross basso di Milic, Vecino deve solo appoggiare in rete il pallone dell'1-0 viola. La reazione dell' Inter è immediata e incisiva: triangolo largo Perisic-Candreva-Perisic, il croato sfrutta l'assist dell'ex laziale e firma l'1-1. La Fiorentina accusa il colpo e al 33' l' Inter completa la rimonta: Joao Mario per Icardi, che difende palla su Sanchez e batte Tatarusanu, tornando al gol su azione in trasferta dopo 7 mesi. Candreva manca il tris, Handanovic dice no a Borja Valero e al 'tentativò di autogol di Miranda.
Al rientro dagli spogliatoi, occasionissima per la Fiorentina: D'Ambrosio trattiene Babacar e per Valeri è rigore, dal dischetto Bernardeschi calcia malissimo favorendo la respinta di Handanovic. Lo sloveno è bravo pure su Borja Valero ma per l' Inter si avvicina l'incubo: Astori anticipa D'Ambrosio e beffa Handanovic, poi Vecino si scopre goleador e firma addirittura la doppietta, con un diagonale a dire il vero non irresistibile. La Fiorentina infierisce su un' Inter che non c'è più: in contropiede Babacar trova l'angolino per il 4-2, quindi arriva persino il pokerissimo, ancora con Babacar (in lieve fuorigioco). La Fiorentina sale a 55 punti, a -1 dall' Inter, che all'88' e al 91' firma il terzo e il quarto gol ancora con Icardi. Magrissima consolazione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni