cerca

PAURA IN CHAMPIONS LEAGUE

Dortmund, tre esplosioni davanti al bus del Borussia: un giocatore e un agente feriti. Polizia: attacco mirato alla squadra

Dortmond, tre esplosioni davanti al bus del Borussia: un giocatore ferito, sospesa la partita di Champions League

Tre esplosioni nel tragitto verso lo stadio. Il pullman che stava trasportando la squadra del Borussia Dortmund per giocare la gara contro il Monaco, andata dei quarti di finale della Champions League, è stato colpito da tre ordigni scoppiati in rapida successione. La partita è stata rinviata a oggi. L'esplosivo, con ogni probabilità bomba carta, riferisce la polizia tedesca, era stato piazzato sulla strada che stava portando la squadra dall'hotel allo stadio di Dortmund. La polizia in serata ha escluso la pista del terrorismo dietro le tre "violente esplosioni" che hanno colpito l'autobus che stava portando i giocatori del Borussia Dortmund verso lo stadio Signa Iduna Park della città del Nord-Reno Vestfalia. Le tre cariche erano state piazzate sul ciglio della strada dove alle 19 stava passando il pullman della squadra.

Il difensore del Borussia Dortmund Marc Bartra è rimasto ferito dallo scoppio degli ordigni. Secondo quanto riferisce la Bild, il 26enne giocatore spagnolo è stato portato in ospedale. Bartra, ferito leggermente ad un polso e operato nella notte, ad essere colpito è stato un agente che si trovava in moto, davanti all'autobus dei calciatori, che stava scortando verso lo stadio. A confermarlo sono state le autorità tedesche. 

Gli investigatori stanno esaminando una lettera trovata nel luogo delle esplosioni. Secondo alcuni media online tedeschi l'autore della nota rivendica la responsabilità per le esplosioni. Il capo della polizia Gregor Lange ha detto che si è trattato di un "attacco mirato contro la squadra".

Intanto nello stadio i tifosi francesi, appresa la notizia, hanno intonato il coro "Dortmund, Dortmund" e i supporters tedeschi hanno avviato un'iniziativa sui social network per dare ospitalità agli avversari che sono dovuti restare una notte a Dortmund per seguire la gara.

"Esplosioni davanti all'autobus della squadra vicino all'albergo, i giocatori stanno bene, non ci sono pericoli dentro o intorno allo stadio", è il tweet che il Borussia ha postato subito dopo le esplosioni per tranquillizzare i tifosi che si trovavano all'interno dello stadio di Dortmund. In un altro tweet si esortavano i tifosi ad aspettare con calma le informazioni ufficiali ed evitare di diffondere voci ed illazioni non controllate: "Questo ci sarebbe di grande aiuto".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni