cerca

TENNIS

Federer re di Miami, battuto Nadal

Federer re di Miami, battuto Nadal

Ancora lui, Roger Federer: c'è la firma del 35enne fuoriclasse di Basilea anche sul "Miami Open", secondo Atp Masters 1000 del 2017, dotato di un montepremi di 6.993.450 dollari, conclusosi sui campi in cemento del Tennis Center di Crandon Park, in Florida.

Il campione svizzero, numero 6 del ranking mondiale (da domani salirà sulla quarta poltrona) e quarta testa di serie, ha superato per 6-3 6-4, in un'ora e 35 minuti, lo spagnolo Rafa Nadal, numero 7 Atp e quinto favorito del seeding, in quella che era la 37esima sfida in carriera fra i due, la terza quest'anno: come già nelle prime due si è imposto di nuovo King Roger, in precedenza vincitore in cinque set a Melbourne (dove ha conquistato il 18esimo Slam, record assoluto) e negli ottavi ad Indian Wells due settimane fa, in un match senza storia. Ora dunque il bilancio dei precedenti vede il maiorchino avanti per 23 a 14, dopo aver perso gli ultimi quattro testa a testa disputati.

Per Federer si tratta del 91esimo titolo conquistato in carriera in 139 finali, il terzo trionfo a Miami, a undici anni di distanza dall'ultima volta (lo svizzero ha vinto il torneo nel 2005, battendo Nadal, e nel 2006, superando Ljubicic, suo attuale coach). È anche il terzo trofeo che Roger si aggiudica in questa stagione che lo ha visto imporsi agli Australian Open e a Indian Wells, battendo Wawrinka. Unica "stecca" a Dubai, sconfitto negli ottavi da Donskoy con tanto di match-point a favore: il suo fantastico bilancio nel 2017 dice 14 vittorie e 1 sola sconfitta.

Rimane stregata Miami per lo spagnolo che in Florida non ha mai vinto, pur avendo giocato cinque finali: nel 2005 aveva ceduto a Federer, nel 2008 è stato battuto a sorpresa da Davydenko, mentre nel 2011 e nel 2014 è stato sconfitto da Djokovic. Per il 30enne mancino di Manacor era la finale numero 104 in carriera (69 i titoli vinti, l'ultimo quasi un anno fa sulla terra di Barcellona), la terza in questa stagione: dopo aver perso in cinque set contro Federer a Melbourne, nell'ultimo atto di Acapulco era stato stoppato da Querrey. Nadal, che in semifinale aveva eliminato Fognini, non conquista un trofeo sul cemento dal torneo di Doha, nel gennaio del 2014.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni