cerca

BIANCONERI A +8 SULLA ROMA

La Juve frena a Udine. Bonucci risponde a Zapata

La Juve frena a Udine, Inter a valanga. Pari tra Atalanta e Fiorentina

Bonucci ha salvato la Juve dalla sconfitta e, con il primo pareggio stagionale, la capolista si è portata a +8 sulla Roma. Ma non è stata una gran partita per i campioni d'Italia. Un gol di Zapata (che non segnava da dieci gare), mentre l'Udinese era in dieci, ha sbloccato la partita nel primo tempo. La Juve ha giocato male e i friulani hanno meritato il vantaggio. La capolista si è fatta sopravanzare dagli avversari a centrocampo ed è andata sotto. Nella ripresa tutto è andato male alla squadra di Delneri (espulso): Bonucci ha pareggiato, Danilo ha colpito un palo. Ma la Juve (male quasi tutti) stavolta non è quasi scesa in campo. E il pareggio è stato un punto guadagnato. L'Udinese, che non vince da quattro partite, ha quindi strappato un punto «pesante» a un'avversaria illustre, la Juventus, interrompendone la marcia trionfale verso lo scudetto. Intendiamoci: il vantaggio della capolista è tale da non costituire un gran pericolo, questo pareggio. Ma il risultato farà supporre ad Allegri che il finale sarà duro, dovendo la Juve giocare tre partite veramente pericolose: a Roma, Napoli e contro il Torino nel derby. Per i friulani, dopo la vittoria sul Milan e sull'Atalanta, un'altra bella soddisfazione nel quadro di un campionato non certo brillante. Delneri, che aveva recuperato Hallfredsson e De Paula dopo la squalifica, aveva presentato le novità di Fofana e Perica dall'inizio e dell'accantonamento di Thereau.

I risultati di oggi
Cagliari-Inter 1-5
Crotone-Sassuolo 0-0
Empoli-Genoa 0-2 
Torino-Palermo 3-1
Udinese-Juventus 1-1
Atalanta-Fiorentina 0-0 

Allegri aveva rimesso in porta Buffon, Chiellini nella linea difensiva, Khedira in mediana e Dybala dall'inizio in attacco. L' Udinese ha giocato meglio della Juve nella prima parte della gara: a centrocampo, dove Hallfredsson e Fofana (finchè è rimasto in campo) hanno fatto meglio dei bianconeri, la squadra di Delneri (un ex dal dente avvelenato) non si è fatta soverchiare dai campioni d'Italia. Spesso i friulani si son portati avanti, ma non sono andati quasi mai al tiro pericolosamente. Ci hanno provato (dopo due tentativi di Pjanic e Dybala sull'altro fronte) Fofana, Perica e Zapata, ma senza pungere. E tuttavia si è capito che la maggiore velocità della squadra di casa e il buon coraggio, avrebbero potuto approdare a qualcosa di buono. La Juve ha quasi costantemente cercato Cuadrado (un ex fischiassimo), ma Higuain, Mandzukic e lo stesso Dybala non sono sembrati in giornata. Solo alla mezzora i bianconeri torinesi hanno cominciato a imbastire qualche manovra, ma senza finalizzare efficacemente. C'è stato qualche episodio discusso (Felipe ha strattonato Dybala in area, Samir ha toccato di mano involontariamente), ma Damato non è intervento, giustamente. Al 37', la svolta della partita. Si è infortunato Fofana e l' Udinese è rimasta in dieci. Zapata (gran partita) sulla sinistra ha ricevuto una palla e, superato Bonucci di forza, è andato in area e, da posizione decentrata, ha tirato basso, di sinistro: la sfera è passata sotto le gambe di Buffon e poi è rotolata in porta.

La reazione della Juve? Un tiro di Higuain senza esito sull'esterno della rete. Vantaggio meritato per i friulani, Juve poco reattiva. Anche alla ripresa del gioco è apparsa più disinvolta l' Udinese. Allegri ha fatto entrare Benatia (Chiellini). Higuain ha continuato non fare faville, come Mandzukic e Dybala: un continuo del primo tempo. Poi al 15', il pareggio: su una punizione da destra, il sinistro di Dybala ha pescato la testa di Bonucci che ha insaccato, salvando il risultato. Delneri ha avuto qualcosa da dire ed è stato espulso. Ma subito dopo Danilo di testa ha colpito il palo basso alla destra di Buffon e Hallfredsson ha rischiato di farsi male. Dopo un salvataggio di Danilo su Cuadrado, Allegri ha sostituito il colombiano (fra i più attivi della Juve) con Pjaca. Si è vista qualche giocata fuori dal comune di Alex Sandro. De Paul ha lasciato il posto ad Angella, un difensore. Zapata è andato via solo, al 34', ma Bonucci ha recuperato: in difficoltà la difesa juventina. Perica è stato sostituito da Matos, Dybala da Rincon. La Juve non ha fatto miracoli nel finale e il pareggio ha premiato il buon primo tempo dell' Udinese, che ha meritato il risultato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni