cerca

LA GIORNATA DI SERIE A

Il Milan stacca la Fiorentina, Napoli senza problemi. Effetto Zeman: il Pescara ne fa 5

Il Milan stacca la Fiorentina, Napoli senza problemi. Effetto Zeman: il Pescara ne fa 5

Il Milan supera 2-1 la Fiorentina nel posticipo della 25ma giornata di Serie A. Succede tutto nel primo tempo. Kucka sblocca il risultato di testa al 17', Kalinic pareggia quattro minuti dopo. Di Deulofeu al 31' la rete decisiva. I rossoneri salgono così a 44 punti, i viola restano invece fermi a 40.

La Juve ieri ha spazzato via il Palermo, ma la Roma e il Napoli sono rimasti in scia. I giallorossi si sono bevuti il Toro come un bicchiere d'acqua, vendicando la sconfitta dell'andata: tutte vittotrie in casa (12). Dzeko è sempre in vetta (con Higuain) alla classifica dei cannonieri con 19 gol. Ma è piaciuta la freschezza dei romanisti dopo la vendemmiata spagnola. La difesa granata (con De Silvestri centrale) si è dimostrata inadeguata e il Toro si è svegliato troppo tardi. Il Napoli ha dimenticato la delusione di Madrid e le polemiche fra De Laurentiis e Sarri non hanno lasciato tracce. Sul campo del Chievo, la squadra azzurra è passata a vele spiegate. Il tecnico ha fatto «vedere» al presidente Pavoletti, Maksimovic e Jorginho, ma la gara è stata sbloccata da Insigne. Il bel gol di Meggiorini non ha consolato Maran e ha fatto arrabbiare Sarri, non entusiasta della fase difensiva. L'Inter, con un gol di Gabigol (apriti cielo!), ha vinto a Bologna, dove non perde da oltre quindici anni. Nel finale è stata salvata da Handanovic e forse prima c'era un rigore per i rossoblu. Il Bologna gioca spesso bene, ma di fatto ha inanellato il quarto, consecutivo k.o. Non ha mollato l'Atalanta che, fra qualche difficoltà, ha battuto il Crotone ed è sempre là, in corsa per l'Europa. I calabresi sono vittime di un destino già scritto: sono pressochè condannati, pur non meritando certe sconfitte. La Lazio a Empoli non aveva una bella tradizione e il gran gol di Krunic sembrava confermarla. Invece Immobile ha pareggiato subito e Keita ha siglato la vittoria, tenendo calde le speranze europee dei biancocelesti. L'Empoli ha ancora ampi margini di salvezza.

Lo spareggio fra Milan e Fiorentina è stato vinto dai rossoneri che possono ancora sperare nell'Europa. Più difficile la strada per i viola. Ma la squadra di Sousa ha da lamentare qualcosa: la mancata espulsione di Gomez per un fallo su Kalinic lanciato a rete. Resta comunque il fumo viola e l'arrosto rossonero. La Fiorentina ha tenuto palla senza concludere, al contrario del Milan. Le squadre che si barcamenano a mezz'acqua non hanno fatto grandi cose. La Samp non è riuscita a superare un Cagliari «rinnovato» da Rastelli. E dire che i sardi fuori casa non avevano fatto miracoli. Blucerchiati non molto fortunati (palo), anche se al Cagliari è stato annullato un gol forse regolare. Chissà cosa avrà pensato Zico dell'Udinese che si è fatta rimontare dal Sassuolo, al terzo successo esterno consecutivo. Al bel gol di Fofana ha risposto Defrel, appena entrato, con una doppietta. Che prodezza, sul secondo!

Cinque a zero al Genoa. Grande ritorno per Zdenek Zeman sulla panchina del Pescara con una prestazione sopra le righe. Ed è - di nuovo - Zemanlandia.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni