cerca

EUROPA LEAGUE

Borussia ko, Bernardeschi fa sognare la Fiorentina

Borussia ko, Bernardeschi fa sognare la Fiorentina

La Fiorentina riparte con il piede giusto in Europa League. A Moenchengladbach i viola vincono 1-0 contro il Borussia e guadagnano un vantaggio importante nella doppia sfida che vale un posto negli ottavi di finale. Tra sette giorni, in Toscana, basterà un pareggio ai viola per passare il turno.

Partenza in difesa
Eppure la serata al Borussia Park non era cominciata bene per la Fiorentina, chiusa nella propria metà campo e incapace di costruire gioco come dimostra il dato sul possesso palla nel primo tempo, con i tedeschi addirittura al 58 per cento. Per fortuna della squadra viola, i giocatori del Borussia non sono affatto spietati sotto porta. Lo dimostra Hermann al 14', quando non riesce a sfruttare un geniale tacco di Thorgan Hazard anche per merito di Tatarusanu, molto bravo a chiudere la porta in uscita e respingere il tiro dell'esterno tedesco. Sulla propria fascia sinistra la Fiorentina soffre, perchè Olivera non riesce ad arginare lo scatenato Hermann se non con le cattive, come al 16' quando rischia il rigore intervenendo in ritardo sulle gambe dell'avversario. L'arbitro spagnolo Gil Manzano sorvola, la squadra di Paulo Sousa ringrazia ma continua a soffrire il gioco dei tedeschi: i centrocampisti Kramer e Dahoud dettano i tempi con il supporto di Thorgan Hazard, fratello del talento del Chelsea, gli esterni Hermann e Johnson affondano sulle fasce ma l'attaccante Stindl spreca: l'errore di mira al 40' è grossolano, il palo colpito sul cross di Hermann sessanta secondi dopo è sfortunato.

La partita "gira"
E allora, dopo tanta sofferenza, arriva l'episodio favorevole per la Fiorentina: Bernardeschi si procura una punizione e con un grande sinistro beffa Sommer, non esente da colpe sul proprio palo. Forse anche per il vantaggio trovato nel finale del primo tempo, i viola entrano in campo con un altro atteggiamento nella ripresa. Provano a gestire il possesso palla e spesso ci riescono. Rodriguez concede comunque un'occasione a Johnson, che però calcia male al 60'. Tre minuti dopo l'occasione per il raddoppio capita sul destro di Borja Valero, che non riesce a inquadrare la porta sul cross di Tello. Il tecnico del Borussia Hecking cerca forze fresche in panchina mandando in campo Drmic, Hahn e Korb, ma gli attacchi della squadra di casa non sono pericolosi come nel primo tempo. La Fiorentina controlla la reazione dei tedeschi, nel finale Borja Valero impegna ancora il portiere avversario Sommer con un potente destro dalla distanza, poi Tatarusanu blocca l'ultimo tentativo del Borussia, un colpo di testa debole di Vestergaard in pieno recupero. Alla squadra di Sousa può andar bene così: gli ottavi di finale sono più vicini.

La gioia di Bernardeschi
«Se questo è il gol più bello della mia carriera? Ci si avvicina: direi di sì, può essere il più bello». È la gioia di Federico Bernardeschi, autore del gol decisivo nella vittoria della Fiorentina sul campo del Borussia Moenchengladbach nell'andata dei sedicesimi di Europa League. «Eravamo in un momento difficile della partita - ha sottolineato il talento della nazionale italiana ai microfoni di Sky - La barriera era molto vicina e loro hanno giocatori alti, non potevo far passare il pallone sopra e allora ho pensato di tirare sul palo del portiere ed è andata bene». Bernardeschi ha rifiutato poi il paragone con Roberto Baggio, che tra due giorni compirà 50 anni: «Io l'erede? C'è tanta, tanta strada da fare, lui è stato uno dei giocatori più forti di tutti i tempi. Io penso a lavorare e non ai paragoni, mi godo questo momento e una vittoria importantissima nel giorno del mio compleanno. Che mi ha detto Paulo Sousa a fine partita? Abbiamo parlato della vittoria e del gol, poi mi ha ripreso per i due palloni persi e ha ragione». 

Questo il quadro dei sedicesimi di finale di Europa League
Athletic Bilbao (Esp) - Apoel (Cyp) 3-2
Legia Varsavia (Pol) - Ajax (Ned) 0-0
Anderlecht (Bel) - Zenit (Rus) 2-0
Astra Giurgiu (Rou) - Genk (Bel) 2-2
Manchester United (Eng) - Saint Etienne (Fra) 3-0
Villarreal (Esp) - ROMA (ITA) 0-4
Ludogorets (Bul) - Copenhagen (Den) 1-2
Celta Vigo (Esp) - Shakthar Donetsk (Ukr) 0-1
Olympiacos (Gre) - Osmanlispor (Tur) 0-0
Gent (Bel) - Tottenham (Eng) 1-0
Rostov (Rus) - Sparta Praga (Cze) 4-0
Krasnodar (Rus) - Fenerbahce (Tur) 1-0
Moenchengladbach (Ger) - FIORENTINA (ITA) 0-1
Az Alkmaar (Ned) - Lione (Fra) 1-4
Hapoel Beer Sheva (Isr) - Besiktas (Tur) 1-3
Paok (Gre) - Schalke (Ger) 0-3

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Maturità, Fedez: Cosa avresti scelto? "Non so, non l'ho fatta"

 Décolleté e micro-bikini Cristina Buccino sirena hot a Formentera
Il topless super sexy di Brittny Ward, la fidanzata del pilota Jenson Button
Nonnino di 80 anni in contromano in autostrada nel Genovese