cerca

GRAN PREMIO DEL MESSICO

Hamilton in pole. Delusione in casa Ferrari

Hamilton in pole. Delusione in casa Ferrari

Nico Rosberg e Lewis Hamilton

Hamilton conquista la pole del Gran Premio del Messico, diciannovesima tappa del Mondiale di Formula 1, e prenota una gara da protagonista, Nico Rosberg rialza la testa e si prende la prima fila in extremis. Sotto il sole dell'Autodromo Hermanos Rodriguez va in scena il solito monologo Mercedes: il sabato delle qualifiche sembra essere il preludio alla solita domenica da leoni della scuderia anglotedesca, dove la sfida tra i due compagni-rivali promette ancora scintille in vista della volata conclusiva di stagione. Obbligato a vincere per tenere in vita il sogno rimonta, Hamilton conferma il suo ottimo momento di forma e ferma il cronometro su 1:18.704, centrando la decima pole stagionale, la 59/a in carriera.
Domani però dovrà guardarsi attentamente dall'assalto del tedesco, che non intende certo rendergli vita facile: il leader della classifica, trionfatore in Messico l'anno scorso, dimostra il carattere sfoggiato spesso e volentieri in questo Mondiale. Nico reagisce alle difficoltà affrontate nelle libere e resta incollato al britannico, sorpassando sotto la bandiera a scacchi le Red Bull di Max Verstappen e Dani Ricciardo e chiudendo a 254 millesimi dal campione del mondo in carica. Con un vantaggio di 26 punti Rosberg avrebbe, ovviamente, voglia di chiudere i giochi mondiali il prima possibile: difficilmente riuscirà a sfruttare il primo match-point, visto che il titolo sarà matematico in Messico solo in caso di sua vittoria e contemporaneamente di una gara senza punti di Hamilton. Qualche rimpianto per Verstappen, che nel round decisivo si è fermato su 1:19.054 dopo aver accarezzato il sogno prima fila. Ad un decimo, si è piazzato Ricciardo: si preannuncia un'appassionante sfida casalinga per il podio.
In casa Ferrari non può non respirarsi aria di delusione. Il Cavallino, ancora a caccia del primo successo stagionale, deve accontentare del sesto e del settimo posto. La prima Rossa in griglia sarà quella di Kimi Raikkonen, che ha girato in 1:19.376, preceduto anche dalla Force India dell'ottimo Nico Hulkenberg. Partirà addirittura dalla quarta fila Sebastian Vettel, settimo e staccato di 5 millesimi dal finlandese: l'ex campione del mondo non è riuscito a sfruttare le supersoft a banda rossa. E dire che il weekend di Maranello era iniziato sotto buoni auspici, viste le buone prestazioni del venerdì. A completare la top ten della griglia messicana Valtteri Bottas e Felipe Massa (Williams) e Carlos Sainz (Toro Rosso). Il numerosissimo pubblico messicano non riesce a dare la spinta giusta ai due piloti di casa: Sergio Perez è 12°, Esteban Gutierrez 17°.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Jennifer Lopez bella e sensuale ai Billboard Latin Music Awards

Incidente in fabbrica, migliaia di litri di succo di frutta nelle strade
Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce