Balotelli operato al menisco
Dovrà stare fermo due mesi

Prima dell'operazione Mario Balotelli si affaccia alla finestra dell'ospedale e canta davanti ai giornalisti l'inno del Milan. Quindi si sottopone all'intervento al ginocchio, perfettamente riuscito, e domani potrà tornare in Inghilterra. Il recupero non prima di 6 o 8 settimane. Dal trasferimento al Manchester City, Mario Balotelli è tornato per la prima volta da ex nerazzurro a Milano, per raggiungere subito Pavia, per sottoporsi ad intervento chirurgico al San Matteo. Lo ha operato il direttore della clinica ortopedica, Franco Benazzo, che è l'ortopedico di fiducia dell'Inter. Un intervento, in anestesia totale, per sanare la lesione al menisco esterno destro del ginocchio, subita durante la prima partita giocata da Balotelli con il Manchester City nello scorso agosto in Romania.


Arrivando in ospedale non ha perso l'occasione per strizzare l'occhio al Milan. Ieri l'ad rossonero Galliani aveva confessato che gli avrebbe fatto piacere vedere un giorno Mario con la maglia del Milan. Così oggi il giocatore oggetto del desiderio ha ricambiato la carineria con un «sono contento, adesso sto bene, poi vediamo. Comunque il Milan è forte». Non è mancato il fuori programma. Dalla finestra della camera dell'ospedale dov'è ricoverato Balotelli si affaccia e canta davanti ai giornalisti l'inno del Milan. Una performance riferita subito a Galliani che ha replicato sorridendo: «questa domanda è un salta fosso, non rispondo. Da ragazzo Mario tifava Milan e in mattinata gli ho mandato un sms di auguri per l'operazione. Siamo seri - prosegue l'Ad rossonero - vorrei evitare un altro incidente diplomatico col Manchester City». Non poteva mancare la puntualizzazione di Mino Raiola l'agente attualmente più potente e famoso del calcio: «Balotelli al Milan? Qui si vuole lavorare di fantasia senza tener conto della realtà - spiega a Skyport24 - Mario deve pensare solo a guarire e rimettersi a disposizione di Mancini.


È un giocatore del Manchester City, ma non si può escludere niente». Parole che evidentemente non faranno piacere al club inglese che ha fatto un investimento molto imponente per un giocatore così giovane che la stampa inglese non ha accolto nel migliore dei modi. La chiusura di Raiola lascia aperto ogni discorso:«Io per i miei giocatori non escludo niente, ma parlare oggi di un passaggio al Milan l'anno prossimo o tra due anni è sbagliato, non posso neppure escludere che torni all'Inter o che vada alla Juventus o al Real Madrid».
Balotelli intanto dovrà star fermo tra le sei e le otto settimane. Domani farà ritorno in Inghilterra e tra un mese è atteso di nuovo a Pavia per una visita di controllo.
 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.