cerca

Barcellona campione d'Europa

Barcellona campione d'Europa

Lionel Messi, il secondo gol al Manchester United del Barcellona campione d'Europa

"Triplete". In Spagna la chiamano così e vuol dire che il Barca ha portato a casa Liga, Coppa del Re e Champions League. Pep Guardiola al primo anno da allenatore entra nella storia del club e del calcio. L'ultimo capolavoro lo ha regalato oggi nella serata dell'Olimpico guidando il suo Barca contro lo United di Alex Ferguson, il "senatore" degli allenatori, battuto con un secco 2-0 dall'ex centrocampista di Roma e Brescia e da una squadra che ha qualità da vendere, ma anche testa e cuore.
 

L'anno della Spagna - Il Barcellona è campione d'Europa, undici mesi dopo il successo spagnolo agli Europei. Non ci sono più dubbi, la scuola iberica domina il calcio del Vecchio Continente e il Barca è la sua migliore espressione possibile. Ha lasciato sfogare lo United nei primi 10 minuti, poi lo ha colpito con Eto'o e l'ha affondato nella ripresa con Messi, la "Pulce" che vince la sfida nella sfida con il Pallone d'oro portoghese.


La partita - Senza Abidal, Alves e Marquez, Guardiola arretra Yaya Tourè in difesa spostando Puyol sulla destra. In mezzo il recuperato Iniesta, Xavi e Busquets, quindi il tridente Henry-Eto'o-Messi. Ferguson risponde con il 4-2-3-1. Al centro della difesa torna Ferdinand, al suo fianco Vidic. Sulla trequarti Park, Giggs e Rooney, Cristiano Ronaldo unica punta. E' proprio il Pallone d'Oro e Fifa Wolrd Player ad infiammare subito la finalissima di Roma. Al 2' il portoghese ci prova con una punizione dai 30 metri che Valdes non trattiene (poi bravo Pique a salvare su Park), al 7' con un destro di poco largo e due minuti dopo con un diagonale che spaventa Valdes. Manchester padrone, Ronaldo incontenibile, Barcellona bloccato.
Ma ai catalani basta una scintilla per cambiare l'andamento dell'incontro: al 10' Iniesta innesca Eto'o che sulla destra salta Vidic e di punta infila Van Der Sar portando in vantaggio il Barca. Cambia il risultato e anche la gara, ora e' lo United ad essere bloccato anche se Giggs e Ronaldo ci provano.
Gli azulgrana controllano e pungono con Messi. La 'pulce' ha solo due acuti nei primi 45', ma bastano per mettere in ansia la difesa inglese. Nella ripresa Ferguson osa: dentro Tevez, fuori Anderson, ma il Barcellona va vicino al 2-0 al 3' con Henry (questa volta bravo Van Der Sar) e con Xavi che, all'8', centra il palo su punizione. Il Manchester non riesce a rendersi pericoloso, il Barca lo fa con un sinistro di Henry che Van Der Sar blocca. Ferguson si gioca anche la carta Berbatov, ma al 25' gli spagnoli raddoppiano: cross di Xavi, sul secondo palo svetta il 'piccolo' Messi che di testa firma il 2-0. Manchester al tappeto, il Barca sfiora anche il 3-0. Catalani campioni d'Europa, Guardiola centra "el triplete" ed entra nella storia.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda