Brindisi e imbarazzo

Champagne, donne e dj: Michelle Hunziker a Sanremo parte con una tripla gaffe

Giada Oricchio

Brindisi con gaffe a Sanremo, protagonista Michelle Hunziker. Come riportato da alcune testate on line, fra cui ilfattoquotidiano.it, durante il consueto brindisi di vigilia al Casinò di Sanremo, la bella Michelle si è resa protagonista di una serie di scivoloni che hanno impietrito il già fisso e tirato volto di Claudio Baglioni.  

La moglie di Tomaso Trussardi si è fatta trascinare dalla sua giovialità innata e ha detto: “Ci vuole un brindisi, non c’è un po’ di champagne per un brindisi tutti insieme?”, il direttore artistico della kermesse canora l’ha redarguita: “spumante…”, ma il peggio era dietro l’angolo. La Hunziker si è guardata intorno e ha chiesto: “Chi è il dj?” dimostrando di non conoscere il volto di Stefano Fontana, nome d’arte Stylophonic. Lo staff le ha suggerito il nome: “Allora facciomolo venire qui. Come ti chiami? Che musica hai scelto per stasera?”. Non solo non aveva idea di chi fosse, ma non sa neppure che genere di musica fa. Male per chi presenta l’evento canoro italiano per eccellenza.

Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino vorrebbero nascondersi sotto il tavolo, mentre Stylophonic le dà una lezione: “Buona musica per buoni intenditori”, solo che Michelle non coglie la frecciatina e peggiora la situazione: “Quindi revival?”, il dj pone fine all’imbarazzo generale: “No, disco music moderna”.

Non è finita perché Michelle Hunziker ha ribadito che porterà il tema della violenza contro le donne sul palco dell’Ariston ma non ha fatto il minimo cenno alla querelle in atto con Selvaggia Lucarelli in merito ai disservizi della fondazione “Doppia Difesa”. La showgirl e la Bongiorno hanno annunciato querela per il contenuto ritenuto diffamatorio dell’articolo apparso su “Il Fatto Quotidiano” però non hanno mai risposto alle domande poste dalla giornalista. Oggi la Lucarelli, sul suo profilo Twitter, ha scritto a proposito del lancio di agenzia “Hunziker, campagna contro la violenza sulle donne”: “E ovviamente i giornalisti tutti pronti a rilanciare (tacendo sul resto). Schiena dritta, proprio”. E poco fa ha rilasciato un secondo tweet: “La Hunziker lancia la campagna #iosono qui per le donne maltrattate, io quella “sì, tu sei qui, ma i bilanci completi di Doppia Difesa ‘ndo stanno?”. Io aspetto". 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.