cerca

LO STUDIO SU 38 ANNI DI DATI

Il tracollo della fertilità maschile: "La razza umana rischia di sparire"

Il tracollo della fertilità maschile: "La razza umana rischia di sparire"

Se la conta degli spermatozoi continuerà a crollare agli attuali ritmi, la razza umana potrebbe scomparire dalla faccia della terra. A lanciare l'apocalittica previsione è l'analisi di quasi 200 diversi studi sulla conta degli spermatozoi, che si sono dimezzati negli ultimi 40 anni, pubblicata dal dottor Hagai Levine sulla rivista "Human Reproduction Update", riferisce la Bbc.

Levine, della Hebrew University di Gerusalemme ha analizzato 185 diversi studi sul tema condotti dal 1973 al 2011 da cui è emerso un crollo degli spermatozoi del 52,4% nel mondo, livello che crolla al 59,4% per gli uomini di Nord America, Europa, Australia e Nuova Zelanda. Al contrario non si è registrato un significativo declino in Sud America, Asia ed Africa anche se i ricercatori sottolineano che gli studi sulla fertilità maschile in queste parti del mondo sono molto ridotti.

La scienza non ha ancora una risposta univoca alla causa del fenomeno anche se ci sono collegamenti provati con l'esposizione a sostanze chimiche usate nei pesticidi e nella chimica, il fumo, lo stress, la dieta ed anche il guardare troppa tv. 

Secondo il professor Richard Sharpe, dell'università di Edimburgo, nel Nord Europa il 15% dei giovani uomini ha un conteggio spermatico tale da compromettere la fertilità". E, come indica lo studio, "la situazione è destinata a peggiorare". Questo fenomeno, insieme alla tendenza delle coppie ad avere figli sempre più tardi, rappresenta "un doppio colpo per la fertilità di coppia nella società occidentale moderna" secondo Sharpe.

"Il conteggio degli spermatozoi e altri parametri del liquido seminale sono stati associati in modo plausibile con molteplici influssi ambientali. Come composti chimici perturbatori endocrini, pesticidi, calore e stili di vita, tra cui alimentazione, fumo, stress e indice di massa corporea" si legge nello studio. "Di conseguenza il conteggio spermatico può rispecchiare sensibilmente l'impatto del contesto di vita moderno sulla salute maschile per tutto il corso della vita". I composti chimici legati al calo degli spermatozoi comprendono tra gli altri quelli usati per rendere più flessibile la plastica e le sostanze anti-incendio usate nei mobili. Possono entrare nella catena alimentare se assorbiti dalle piante o mangiati dagli animali. Anche una dieta ricca di alcol, caffeina, carni lavorate, soia e patate può avere un effetto negativo sulla fertilità maschile.

Al di là delle ovvie implicazioni riproduttive, il ricercatori sottolineano che il calo degli spermatozoi va di pari passo con l'aumento dei cancro ai testicoli, il numero di bambini nati con uno o entrambi i testicoli assenti, l'età della pubertà maschile e i livelli di testosterone totali. "Le implicazioni per la salute pubblica sono ancora più ampie. Studi recenti hanno mostrato che che un basso livello di spermatozoi è associato un un aumento della morbilità e della mortalità" si legge nello studio, che sollecita un lavoro urgente per capire le cause del fenomeno, sottolineando che ci sono vari possibili candidati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Mario

    Tosini

    19:07, 26 Luglio 2017

    vaccini e infertilità

    tutti hanno capito che v'è uno stretto rapporto tra fertilità e vaccini: le popolazioni più vaccinate stanno sparendo perché infertilizzate dalle inoculazioni di virus più o meno attenuati....purtroppo siamo schiavi delle multinazionali del farmaco che ci avvelenano facendoci pagare le medicine 10 volte di più del loro costo( mi pare che in India vendono le stesse cose a 1/10) e di una sanità che a parole è buona, ma nessuno viene in italy a farsi curare

    Rispondi

    Report

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni