cerca

MANGIARE A COLORI

Se è rosso il cibo è più buono Ce lo dice il cervello

Se è rosso il cibo è più buono Ce lo dice il cervello

pizza

Che i colori abbiano un effetto sul nostro cervello non è un segreto. Ma pochi forse immaginano che siano addirittura in grado di condizionare le nostre scelte culinarie. Di farci decidere cosa è buono, e va mangiato, e cosa non lo è.

A svelarlo una ricerca condotta da tre professori italiani (Francesco Foroni, Giulio Pergola e Raffaele Rumiati) della Sissa, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, di Trieste, pubblicata su Science Reports.

Ebbene, secondo lo studio, il nostro cervello è particolarmente attratto dal rosso. Quando nel piatto vediamo un cibo di quel colore difficilmente riusciamo a non mangiarlo. Tutt'altro effetto genera in noi il verde che, al contrario, viene associato a pietanze poco invitanti.

Insomma, buoni pomodoro (e di conseguenza pizza e pasta), fragole, il ketchup. Cattivi l'insalata e qualsiasi altro tipo di verdura. Non a caso anche la mela di Biancaneve era rossa. Ma non era buona. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello