cerca

pioggia di balzelli

Tasse, i romani pagano mille euro in più

La Città Eterna ha il primato per Irpef e imposte sulla seconda casa

La paura  gonfia i conti correnti: dentro ci sono 1000 miliardi

Roma si conferma la Capitale dei tartassati d’Italia. A svenare i contribuenti della Città Eterna non è solo l’Irpef comunale più alta della penisola perché, fra tasse e tributi, la famiglia romana-campione stimata dagli esperti risulta di aver pagato nel 2017 mille euro in più rispetto alla media nazionale. È questo l’amaro bilancio sull’andamento delle tasse locali nell’anno appena trascorso stilato dal sindacato Uil sulla base di un’analisi refertata dal suo Servizio Politiche Territoriali. «È Roma la città dove si paga l’Irpef comunale più alta d’Italia: 396 euro contro i 352 della maggior parte delle città, tra cui Bologna, Genova, Napoli, Palermo, Torino e Venezia». Gli analisti del sindacato hanno stimato il gettito totale in valori assoluti,«mentre per quanto riguarda il gettito medio pro capite esso è riferito a una famiglia composta da 4 persone con reddito complessivo di 44 mila euro».

MILLE EURO IN PIÙ
Questo ceto medio tributario analizzato è però costretto a pagare ben oltre la media nazionale della tassazione perché, «stando alle stime, è sempre la Capitale a rimanere in vetta alla classifica anche nel totale delle tasse pagate dalla famiglia campione: ben 3.028 euro, contro i 2.066 della media nazionale»...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda