cerca

DRAMMA SENZA FINE

Strage di Cisterna, la moglie del carabiniere ha saputo della morte delle figlie

Antonietta Gargiulo non ricordava nulla. Informata da un familiare e un team di psicologi al San Camillo

Cisterna di Latina, carabiniere spara alla moglie, uccide le due figlie e si suicida. La donna lo aveva denunciato ai superiori

Glielo hanno detto. La più tremenda delle verità, la morte delle sue due figlie, tenuta nascosta prima con la sedazione e poi con il silenzio durato un giorno è stata comunicata ad Antonietta Gargiulo. E questa mattina la mamma di Cisterna di Latina ferita gravemente dal marito carabiniere, Luigi Capasso,  che mercoledì scorso le ha sparato in faccia ferendola, ha ucciso le due figlie di 7 e 13 anni e si è poi tolto la vita, ha saputo cosa è successo. La donna, operaia di 39 anni, proprio ieri si è risvegliata dalla sedazione dopo aver subito numerosi interventi chirurgici all'ospedale San Camillo di Roma. E non ricordava nulla di quanto le era accaduto.

Cosa le hanno detto
A darle la terribile notizia, dopo una attenta valutazione da parte dei medici, sono stati i familiari supportati da un team di psicologi. Proprio questi ultimi, a quanto si apprende, hanno avviato con lei una conversazione relativa al suo stato di salute, dicendole che stava meglio, anche perché non ricordava assolutamente nulla di quanto le era accaduto e quindi di essere stata ferita proprio dal marito. Gli psicologi si sono mossi con estrema cautela, grazie anche all’apporto dei familiari e dei medici e piano piano l’hanno guidata fino alla scoperta della tremenda verità.

Come ha reagito
Appena messa al corrente, Antonietta Gargiulo sembra non abbia mostrato una vera e propria reazione. Impossibilitata a piangere e urlare di dolore anche perché, a quanto si apprende, il suo viso è completamente immobilizzato a causa del delicato intervento che ha subito alla mandibola colpita dai proiettili sparati dal marito. La donna non è assolutamente in grado di parlare. L’equipe di psicologi ora la seguirà durante l’elaborazione del lutto. Fondamentale è stato l’apporto dei familiari, il fratello e la sorella che hanno dato un valido contributo nella comunicazione. Antonietta Gargiulo dovrà ancora rimanere in terapia intensiva all’ospedale San Camillo. E proprio a causa delle sue condizioni fisiche la donna non potrà partecipare ai funerali delle figlie, che si terranno domani alle 11 nella chiesa di San Valentino a Cisterna di Latina.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda