Il capo anac al tempo

Stadio della Roma, Cantone bacchetta la Raggi: "La sindaca annuncia l'ok? È falso"

Fernando M. Magliaro

Your browser doesn’t support HTML5 audio

"C’è ancora molto da controllare»

«Abbiamo avuto anche il bollino dell’Anac», gongola Virginia Raggi, sindaco di Roma, quando, intervenendo a Radio Radio, annuncia che il progetto rivisto dalla sua Amministrazione sullo Stadio della Roma avrebbe ottenuto il placet della struttura anticorruzione guidata da Cantone. E, subito, gli fa eco anche un consigliere pentastellato in Campidoglio, Giuliano Pacetti: «C'è anche il bollino dell’Anac». Ribadisce.

E poi c’è Raffaele Cantone che guida Anac - oramai assurta al ruolo di Corte Suprema informale. Un Cantone che dice, ribadendolo più volte: «Noi non diamo nessun bollino». Raffaele Cantone lo abbiamo intercettato casualmente all’ora di pranzo, insieme al professor Francesco Merloni che dell’Anac è membro. Entrambi ribadiscono con forza: «Noi non abbiamo dato “bollini”, non spetta a noi darne»...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.