figuraccia coi fiocchi

Dopo la neve, ora a Roma si balla il Buca Buca

Valentina Conti

La situazione era già drammatica in molte zone, con il gelo è peggiorata ulteriormente. Superlavoro per i carri attrezzi

Buche sotto osservazione ancora di più dopo l’effetto neve. Con l’incubo ghiaccio incombente sono diventate crateri smisurati in tutta la città. Automobilisti e centauri costretti a sfidare la sorte con il meteo in picchiata. Dissesti a volontà: dalla Cristoforo Colombo alla Pontina, le strade ad alto scorrimento si sono trasformate in campo minato. Nei quartieri, le segnalazioni di buche riaperte non si contano: fenditure che slabbrano il terreno gelato da Testaccio a Prati e Aventino nel centro storico, passando per gli altri quartieri, con in testa via di Boccea, viale Europa all’Eur, via Prenestina, via Casilina, via Collatina, via Portuense - in vari tratti franata - fino alla via Cassia, ma pure piazza Bologna, via Lanciani al quartiere Trieste, via Ojetti a Talenti.

L’emergenza in VII Municipio - da Tor Vergata a Romanina e Cinecittà est fino a Morena - ha fatto intervenire la presidente del Municipio, Monica Lozzi, promet- tendo «1.500 chili di asfalto per...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.