Municipi a 5 stelle

Roma, i 7 peccati della Capitale

Fernando M. Magliaro

La crisi della giunta Raggi si estende ai mini sindaci. Liti, tradimenti, ripicche: su 13 parlamentini, due sono già caduti, cinque rischiano

Avvicendamenti di assessori che, in confronto, Virginia Raggi e la sua Giunta sono stabili come una montagna di granito; qualcuno che addirittura arriva alle mani; scontro al calor bianco fra i lombardiani e i «raggiani»; scollamento feroce fra Giunte e Consigli: questo è il panorama nei Municipi romani a guida pentastellata. La frattura più rilevante è quella politica: dove sono forti i sostenitori della corrente che fa capo a Roberta Lombardi, deputata uscente e candidata alla presidenza del Lazio, i problemi con i grillini di stretta osservanza raggiana si moltiplicano. A testimoniarlo la incredibile girandola di assessori municipali che, nei dodici Municipi a guida pentastellata (fuori dal conto Ostia, troppo fresca l’elezione della grillina Di Pillo e, ovviamente, il I e II Municipio a guida Pd) si...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.