cerca

capitale dell'illegalità

Roma, Monteverde è una terra di nessuno

Malviventi scatenati in tutto il quartiere, residenti preoccupati

Roma, Monteverde è una terra di nessuno

Da oltre tre mesi l’illegalità "abita" a Monterverde. Non c’è pace per i residenti dell’XI municipio che, negli ultimi tempi, sono vittime di un’escalation di scippi in strada, furti all’interno delle autovetture, in appartamenti, spaccio di droga, atti vandalici su auto e portoni.

L’ultima rapina è avvenuta solo due giorni fa, ai danni di una farmacia in via dei Colli Portuensi. Erano le 20 di sera quando 2 uomini, coperti dal casco e con una pistola in pugno, sono entrati creando il panico fra i clienti. Ma, visto il magro bottino (pari a 100 euro), hanno tolto subito il "disturbo", fuggendo con uno scooter.

Nel quartiere sotto assedio non mancano però nemmeno "lanci notturni" di ordigni rudimentali contro le serrande dei negozi. Come è accaduto il 24 gennaio scorso, ai danni della sala scommesse GoldBet, di via Silvestri, all’angolo di piazza B.Pace. La fiammata generata dall’ordigno ha investito non solo la saracinesca del locale, ma anche una macchina parcheggiata. A detta delle forze dell’ordine, che attualmente indagano sull’accaduto, sembra si sia trattato di un vero e proprio atto intimidatorio da parte di bande criminali organizzate.

Insomma, mai come in questo ultimo periodo, il quartiere sta vivendo situazioni da "far west metropolitano", che fomentano paura e preoccupazione. È solo di dicembre scorso la notizia dell’ennesimo furto all’interno di un appartamento nel quartiere di Villa Bonelli, ai danni di una famiglia che si è ritrovata persino con finestre e inferriate del balcone completamente divelte.
Anche la scarsa illuminazione - criticità presente in varie aree della zona - facilita questi atti criminali, che il più delle volte risultano essere commessi dai rom. Ma i ladri ormai, si introducono in casa dei malcapitati di turno, anche in pieno giorno, incuranti se ci sia qualcuno o meno al suo interno.

Una situazione pericolosa quella che sta vivendo il quartiere e che di fatto mette a repentaglio la sicurezza dei suoi abitanti. Come lo spaccio di droga, un mercato che non conosce crisi, tantomeno in questo quadrante della città. Sempre nel mese di dicembre, infatti, sulla circonvallazione Gianicolense, una pattuglia dei carabinieri ha arrestato un romano di 39 anni, trovato in possesso di 17 dosi di cocaina. Nella sua abitazione è stato rinvenuto 1,4 kg di hashish. La droga era pronta e suddivisa in dosi da spacciare. "Su tutta Roma e provincia l’aumento dei furti in casa e dell’insicurezza sul territorio sta assumendo le caratteristiche dell'emergenza" denuncia il consigliere regionale di Fratelli D'Italia Fabrizio Santori. "In alcuni quadranti della provincia come i Castelli romani e a Roma in determinati quartieri come Monteverde, ormai non si contano più i furti in casa, gli scippi, le rapine, gli atti vandalici. Addirittura esplosioni davanti a negozi, segno evidente che anche il racket sta scalando posizioni sul territorio. Questa condizione deve assolutamente rientrare prima che sfugga di mano definitivamente. Chiediamo che il Prefetto di Roma convochi urgentemente il comitato per l’ordine e la sicurezza e intervenga in maniera netta e perentoria istituendo un task force speciale composta da Carabinieri e Poliziotti per reprimere questa ondata di criminalità che sta sconvolgendo tantissimi cittadini laziali".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La vittoria de Il Tempo
Carlotta ha il suo comunicatore

Acrobazie e show, gli Harlem Globetrotters a Il Tempo
Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile