cerca

sanità in codice rosso

Roma, un gigante malato di debiti: così muore l'ospedale San Camillo

È la struttura col deficit più alto d’Italia (persi 161 milioni nel 2015, 155 nel 2016)

Roma, un gigante malato di debiti: così muore l'ospedale San Camillo

L'ospedale San Camillo

Da due anni è l’ospedale col deficit più grande d’Italia (perdite di 161 milioni nel 2015 e di 155 nel 2016) ed è stato mandato in cura dimagrante dal Governo. Il San Camillo dovrà perdere il peso debitorio per complessivi 65 milioni di euro secondo il piano di rientro, decretato nel giugno scorso anche per altre 5 aziende ospedaliere romane. Entro quest’anno dovrà contenere la spesa per il personale per ben 8 milioni di euro per arrivare, nel 2019, ad un risparmio di 12 milioni e 250 mila euro. Una dieta obbligata per un nosocomio che ha già perduto 367 posti letto negli ultimi 10 anni (chiudendo 8 dei 9 reparti di Medicina), rinunciando al 12% dei medici (98 in meno: sono passati da 859 a 761) e che ora ha messo a stecchetto persino i degenti.

«MENO COSTI DI RISTORAZIONE»
Sì, perché la dieta riguarda an- che il vitto dei pazienti: il piano di rientro punta alla...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni