cerca

DOPO INCENDI E STUPRI

"Basta roghi o scoppia la guerra", in via di Salone spunta lo striscione di minacce ai rom

Il coordinamento d'azione del V Municipio: pronti a scendere in piazza

Striscione di minacce ai rom di via Salone: basta roghi o facciamo la guerra ai nomadi

"Basta roghi! Volete la guerra? Noi siamo pronti!". Minacce ai rom del campo di via di Salone nello striscione apparso la notte scorsa nei pressi del campo nomadi di via di Salone a firma del Coordinamento d'Azione IV Municipio. 
Cresce la rabbia e l'esasperazione dopo le rilevazioni dell'Arpa in cui si dichiara che l'aria é piena di diossina per i continui roghi sprigionati dal campo. A questo si aggiunge la notizia dello stupro di due ragazzine romane 14enni ad opera di due residenti dello stesso campo.

"Le istituzioni chiamate in causa non danno risposte e quando le danno sono poco credibili - dichiara Fabrizio Montanini, portavoce del Coordinamento - È stato chiesto al Ministro Minniti la chiusura immediata dei campi che non sono altro ormai, cosa certa, che luoghi di malaffare dove non c'è controllo ne rispetto delle regole che sono alla base della convivenza."

"Noi siamo le vittime di roghi, di violenze, di furti e ora anche di stupri - continua Montanini - Siamo pronti a scendere per strada per riprenderci la libertà di respirare aria pulita e quella di camminare sereni in sicurezza, noi e i nostri figli."

"Non daremo tregua all'illegalità e ai delinquenti - conclude Montanini - Da adesso in poi, non occupandosene le Istituzioni e non essendo dichiarato lo stato di emergenza, ce ne occuperemo noi."

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni