cerca

CASTEL ROMANO

"Arancia meccanica" per rapinare automobilisti. Arrestati otto rom

L'assalto durante il rifornimento

"Arancia meccanica" per rapinare automobilisti. Arrestati otto rom

Aspettavano la preda nascosti a pochi metri dal benzinaio. Erano otto, tutti giovanissimi rom. Ognuno con un compito. E con un unico obiettivo: rapinare stile "arancia meccanica" gli automobilisti che si fermavano nell'area di servizio per il rifornimento. Ai colpi della banda di nomadi è stata messa la parola fine dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Spinaceto, che hanno mandato dietro le sbarre i rom con un'età compresa tra i 12 e i 16 anni. Ma come agivano nel dettaglio i criminali? Si appostavano nei pressi del campo rom di Castel Romano. Le vittime, ignari automobilisti, venivano assaliti dal branco durante la sosta dai nomadi armati di mazze e bastoni. Le prede preferite soprattutto donne e anziani. Nella gang, vi era appunto una precisa suddivisione dei compiti: la vedetta, il cassiere e il protettore della via di fuga che, in caso di reazione della vittima, provvedeva al pestaggio del malcapitato. Non solo, quando la banda criminale non riusciva a raggiungere i veicoli, che sfuggivano all’assalto, scatenava la loro furia con una sassaiola contro le macchine che transitavano sulla Pontina. Gli investigatori, dopo un'indagine lampo, e diversi appostamenti, sono riusciti a identificare e ad assicurare alla giustizia tutti i componenti della banda di rom. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie
Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo